We can be Heroes

Prenditi cura di te, oggi

Qual è il modo migliore per prendersi cura di sé?

Ci sono dei periodi nei quali lo stress aumenta a livelli insostenibili. Il lavoro prende una accelerazione improvvisa, a casa ci sono attriti e incomprensioni, sembra proprio che tutto vada per il verso sbagliato. Ecco, quando accade questo, è il momento giusto per dedicare un po’ di tempo a sé stessi e prendersi cura di sé.
Per farlo è necessario innanzitutto volerlo: serve consapevolezza dello stress accumulato e bisogna far emergere il desiderio di benessere. Ora puoi iniziare, così:

Sii gentile con te stesso, adesso.
Ogni giorno devi affrontare decisioni che hanno un impatto – più o meno grande – sulla tua vita, su quella dei tuoi cari e magari anche quella dei tuoi collaboratori. È facile, in questi casi, provare paura e insicurezza e iniziare a flagellarsi. Trattarsi in modo severo non cambierà le cose. La compassione funzionerà molto meglio. Se non ti viene naturale, non c’è problema, è un’abilità che puoi sviluppare con la pratica. Inizia con un breve esercizio: bastano anche solo 30 secondi. Fai tre respiri profondi. Al primo respiro, nota come ti senti. Al secondo respiro, ricorda che non sei solo, che altre persone stanno affrontando sfide simili e al terzo respiro, chiediti: “In che modo posso essere gentile con me stesso in questo momento?” Rispondi a questa domanda come farebbe un genitore, un buon amico o un mentore. Quindi prendi la tua risposta e mettila in pratica.

Dì grazie ogni giorno: inizia oggi stesso.
Molti di noi, fortunatamente, sono nella condizione per essere grati molte volte al giorno. Spesso si tratta solo di allenamento: allenarsi a notare i dettagli della bellezza, del benessere, della ricchezza della tua vita. Ciò può accader sia nella vita personale che in quella professionale: spesso perdiamo occasioni per ringraziare, soprattutto al lavoro. Prova a vederla così: ogni volta che non esprimi gratitudine è un’occasione persa. Molte ricerche rilevano che la gratitudine ti consente di assaporare a pieno le esperienze positive, far fronte a circostanze stressanti e rafforzare le tue relazioni con i colleghi. Mostrare poi la tua gratitudine nei confronti di qualcun altro farà doppiamente bene: a te e alla persona alla quale ti rivolgi, con effetti potenti e duraturi sul destinatario, che si sentirà apprezzato e motivato ad aiutare gli altri.

Porta la meditazione nella tua routine quotidiana.
La meditazione ha come effetti principali dalla riduzione dello stress a un sostanziale miglioramento del processo decisionale. Una mente lucida e rilassata produce un pensiero cristallino. Certo, nonostante i benefici, non è sempre facile mantenere l’abitudine nel tempo. Per renderlo parte della tua routine quotidiana, individua una porzione tempo consueta e non negoziabile per la pratica meditativa: ogni giorno alle 7 di mattina, ad esempio. Metti una sveglia e dedica 10 minuti del tuo tempo a questa attività. Un altro aiuto potrebbe essere trovare una comunità, un gruppo che pratica la meditazione e prendere l’impegno con loro.

Qual è il filo rosso che lega tutte queste buone pratiche? Ti aiuto: l’inserimento nella quotidianità. Ripetile regolarmente giorno dopo giorno per garantirti un benessere pieno e costante.

Condividi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email