Prendersi cura.

By 31 Maggio 2018Senza categoria

I partecipanti ai miei corsi, le persone che decidono di trascorrere un intero fine settimana in aula (anche più volte l’anno) sono molto spesso una fonte d’ispirazione per me. La caparbietà di alcuni, la volontà e il desiderio di altri, il sacrificio e l’impegno di tutti sono esempi che porto con me dopo ogni lezione e rafforzano ogni volta in me il sentimento di fiducia e ammirazione che ho nei confronti delle persone.

Una delle domande che mi ha fatto più riflettere ultimamente, me l’ha posta una ragazza durante una pausa di uno degli ultimi corsi che ho tenuto a Milano. Il suo dubbio era di ordine molto pratico; mi ha chiesto: “Claudio, va bene la teoria ma se volessi trasferire nella vita di tutti i giorni ciò che ho appreso per migliorare la qualità della mia vita, da cosa potrei iniziare?”. Desidero riportare qui la risposta per condividerla con te perché penso possa esserti utile:

Tre consigli più uno per migliorare la qualità della vita immediatamente:

1 Prenditi cura del tuo corpo: come sai uno degli aspetti che determina lo Stato è quella che in PNL chiamiamo la fisiologia e corrisponde in pratica al benessere fisico. Prendersi cura di sé significa tenere in forma e in salute il proprio corpo, con lo sport, con la corsa – che è il metodo più semplice e alla portata di tutti per allenarsi quotidianamente – e con piccole attenzioni alimentari alla portata di tutti come lasciar perdere lo zucchero raffinato, tenere idratato il corpo e ridurre l’apporto di caffeina.

2 Prenditi cura della tua mente: lascia stare i canali all news e i talk show politici: i primi puntano tutto su ansia e paura per alzare attenzione e ascolti, i secondi te lo dicono fin dall’inizio sono show, spettacoli nei quali prendono corpo rabbia e frustrazioni che si riversano addosso al telespettatore. Informati attraverso canali d’informazione mirati, newsletter (ne esistono alcune fatte molto bene a pagamento o gratuite) o siti web con un approccio etico all’informazione. Investi sulla tua formazione, in aula e fuori: leggi più libri, biografie, libri di storia (più o meno recente). Seleziona con cura il tuo newsfeed su Facebook mettendo mi piace a contenuti validi e nascondendo quelle persone o quelle pagine che lo inquinano con fake news o linguaggio d’odio.

3 Prenditi cura degli altri: inizia con le persone che ti vogliono bene, ricambia il loro affetto e la loro disponibilità in modo disinteressato e allo stesso impara ad essere capace di accettare quell’affetto nel modo in cui viene espresso. A volte capita di avere vedute discordanti o una percezione differente delle cose: accettalo e guarda alle cose davvero importanti, al tempo da trascorrere insieme, alle esperienze di vita. E poi sii gentile con gli altri, con quelli che non conosci, con le persone che in qualche modo fanno qualcosa per te per lavoro o dovere: il fatto che siano pagate o in qualche modo obbligate non vuol dire che si debba dare per scontato il loro apporto. Ringrazia e mostra apprezzamento: farà star bene entrambi.

Infine prenditi sempre la responsabilità della tua vita, di scegliere ciò che vuoi e portarlo avanti. La capacità di definire cosa è importante per te e perseguirlo è uno dei migliori indicatori della qualità della tua vita.