Piccoli passi che portano lontano.

By 16 Luglio 2012Extraordinary

Ormai siamo alla seconda metà di luglio. Il caldo africano dovrebbe darci una tregua e per molti iniziano le vacanze. Qualcuno le ha già fatte e si godrà la città in estate, dove c’è poca gente tutta più serena.

Poi arriverà settembre, il mese della ripartenza. Il mese dei buoni propositi. Degli obiettivi.

Alcuni sono dei veri e propri progetti che richiedono tempo, energia e continuità. Sono tante le persone che, spaventate dalle probabili difficoltà, non iniziano, oppure iniziano ma lasciano subito.

A volte, la parte più difficile di lavorare su un progetto o un obiettivo è iniziare, soprattutto quando sembra grande o difficile. È anche vero che una volta superata l’inerzia iniziale, di solito si scopre che è molto più facile.

A settembre farò il mio consueto workshop chiamato “Obiettivi!” dove lavoriamo su quello che vuoi in modo semplice, divertente e pratico.

Come sai se ti iscrivi entro venerdì 27 luglio puoi portare un amico gratuitamente. Se vuoi saperne di più, clicca qui o chiama il numero verde di Extraordinary all’800.589.777.

In attesa di vederci in aula vorrei condividere con te 5 modi semplici e facili per iniziare.

 

1 – Utilizza un’attività di “warmup” per incominciare

Quando faccio team coaching, uso qualcosa per “rompere il ghiaccio”. Puoi fare lo stesso con te stesso. Basta iniziare con qualcosa di facile o semplice, anche se sembra poco significativo, spesso può aiutarti a vedere che non è così difficile.

Se il tuo progetto è correre la maratona di New York, ma non hai mai fatto attività fisica, inizia con una camminata. Vai a bere il caffè in un bar lontano e vacci a piedi. Lo so non è una maratona ma almeno inizi!

Il segreto è iniziare con le cose semplici, poi una volta che ti sei messo in moto passi a qualcosa di più difficile.

2 – Chiarisciti i risultati e le priorità.

È possibile che tua abbia un mucchio di obiettivi. Me lo auguro. Se fai una lista di tutti invece di motivarti potresti spaventarti e stressarti.

Inizia facendo chiarezza di quello che vuoi come risultato. Lo so è un concetto risaputo, ma lasciamelo ricordare. Metti quanto vuoi pesare, non quanti chili vuoi perdere. Metti quanti soldi vuoi avere da parte, non quanto vuoi di aumento. Definisci il “cosa” e non il “come” per primo.

Fatto questo, definisci l’ordine di priorità d’importanza e/o di sequenza. Se lasci tutto allo stesso piano, non combinerai nulla. Fai le cose più importanti o più urgenti per prima.

Se vuoi un metodo, prendi il mio audio libro (ora anche in e-book su iTunes) intitolato “Come ottenere più risultati positivi” e magari anche “Impara a gestire il tuo tempo per essere più felice”.

Ovviamente, la definizione di priorità devi farla per iscritto. Se la fai a mente, cambierà in funzione della situazione e del tuo stato d’animo.

3 – Metti tutto su carta

Verba volant, scripta manent.

Scrivere ti aiuta a fissare, a ragionare e a decidere. È incredibile quanto, scrivendo le cose su carta (o elettronicamente), puoi fare chiarezza, trovare una buona strategia da utilizzare per capire dove/come iniziare.

Puoi iniziare con un brainstorming e fare un elenco casuale, che poi metti in priorità. Un po’ come quando fai la lista della spesa.

Se conosci le mappe mentali, fai una mappa. Sarà più bello da vedere e più efficace. Oggi poi ci sono diversi software gratuiti che le fanno.

4 – Metti tutto il tuo focus su poche cose (quelle importanti)

Lo so è ovvio, ma te lo ricordo, visto che è uno dei motivi per cui la maggior parte delle persone che conosco, si perdono. Pensano di dover finire la lista immediatamente creandosi stress. Oppure iniziano una cosa, la lasciano lì e ne iniziano un’altra. E poi ancora…

Finisci tutto quello che puoi finire. Mia nonna diceva spesso “cosa fatta capo ha”.

5 – Inizia da cose facili o dalle cose belle

Se sei carico a mille, inizia dall’azione più difficile così tutto il resto sarà facile.

Se sei in difficoltà, inizia da cose semplici o divertenti. L’importante è iniziare. Se parti, sarà tutto più semplice. Tony Robbins spesso fa notare che lo Space Shuttle consuma la maggior parte del carburante per staccarsi da terra. Una volta in volo è tutto più facile.

Inizia, fai qualsiasi cosa per iniziare e non procastinare il primo passo.

Sono consigli semplici, forse li sapevi e a cui sicuramene potevi arrivare da solo. Volevo solo ricordarceli. La differenza tra chi fa e chi non fa, quasi sempre, non è nella conoscenza, ma nel metterla in pratica.

Tutti sappiamo cosa ci rende più o meno sani. Tutti sappiamo che se spendi più di quanto guadagni, è un problema. Tutti sappiamo che se ci formiamo e cresciamo avremo più risultati.

Quanti lo fanno? Pochi.

Perché? Spesso per pigrizia, spesso per mancanza di motivazione, ancor più spesso, perché la si rende più difficile di quello che è.

Basta fare tante piccole cose. Basta un piccolo extra. Se poi i piccoli extra sono diversi, allora cambia davvero tutto.

Buona settimana d’estate!

Claudio