Leggere per crescere

By 26 Marzo 2011Riflessioni

Jim Rohn diceva che tutti i libri di cui abbiamo bisogno per diventare: ricchi, sani, felici, avere successo, trovare l’amore sono già stai scritti …

Ci sono tante persone: grandi e piccole, di successo e non, bianche e nere che si sono prese la briga di scrivere un libro… non tutti sono da leggere ma la maggior parte hanno qualcosa di interessante. Spesso basta una sola nuova idea (o anche vecchia) per cambiare la tua vita.

Di fatto leggendo qualcosa scritto da altri è come se potessimo vivere un po’ della loro vita, delle loro esperienze. La nostra vita è breve ma se viviamo anche un po’ di quella degli altri possiamo avere più risorse e più velocemente.

Una cosa è certa, ci sono tante cose utili nei libri e quella che ti serve è scritta da qualche parte. Forse non la troverai subito ma se cerchi trovi, succede sempre.

La domanda è: quanti libri hai letto negli ultimi tre mesi?

Lo so, non hai tempo. C’è il lavoro, la famiglia, gli amici, le mail, il telefonino, il capo (o i clienti) … non hai tempo. Poi la sera sei stanco e non ce la fai. Lo so, sono nella tua stessa situazione.

Parliamo di corsi? In Extraordinary abbiamo deciso di fare pochissimi corsi la domenica, ed ecco che qualcuno ci chiede di farli in quel giorno. Quando li avevamo di domenica ci chiedevano altri giorni “la domenica mi serve tenerla per la famiglia”.

Non c’è nulla da fare, non si può avere tutto. Forse sì, si può ma allora si deve dare tutto.

Il segreto sta nello scegliere. A volte scambi un po’ di TV per qualche pagina, sei stanco ti addormenterai ma almeno due pagine le hai lette. Se lo fai tutte le sere ti leggi almeno 600 pagine all’anno e alzi la media nazionale.

Altre volte rinunci a un week end in montagna e fai un corso. È una questione di scelte.

Una cosa è certa mettere informazioni nel cervello ha un vantaggio su chi non lo fa. Puoi permetterti di rimanere indietro?

Poi adesso hai una scusa in meno. Se non vuoi leggere ascolta. Good Mood ha finalmente messo l’Italia a pari con gli altri paesi evoluti e si è messa a fare audio libri. Trovi di tutto: narrativa, fiabe, saggi, manuali e ovviamente anche i miei audio …

Grazie al loro successo anche altri si sono messi al lavoro. Ce ne sono diversi adesso, anche di miei concorrenti o di persone di cui non condivido il pensiero.

Meglio così la concorrenza (parola composta da correre-con, non correre contro) fa bene. Tu hai scelta e puoi formarti in tante cose in tanti modi. Io sono obbligato a migliorare e ho una ragione in più stasera di leggere invece di guardare la TV.

Se sei un junkie di formazione e stai cercando di smettere leggi (o ascolta) un romanzo, trovi davvero di tutto.

Il mio è solo un consiglio (o forse una provocazione). Ora vado a fare i compiti con mia figlia. Un’altra attività ch mi fa crescere, per starle dietro devo imparare cose che non ricordavo più.

Buon week end con un’ora in meno di sonno e una in più di sole, (che bel guadagno!).

Claudio