Il Successo dell’Intelligenza.

By 31 Maggio 2018Senza categoria

Tutte le persone intelligenti che conosci sono anche persone di successo?

Alcune persone probabilmente lo sono, altre no. Certamente l’intelligenza – quella che viene comunemente misurata attraverso il Quoziente Intellettivo o QI – è un fattore chiave dello sviluppo umano ed è una dote innata, sicuramente influenzata da fattori genetici e ambientali, con margini poco ampi di miglioramento.

In pratica, una volta che la natura ti ha dotato di una buona intelligenza – e magari proprio per questo ti sarai trovato a domandarti come poterla migliorare e a riflettere su cosa può fare davvero la differenza nella crescita dell’individuo – puoi decidere come metterla a frutto, sviluppando le giuste competenze.

La differenza che fa la differenza oggi in molti ambiti, tanto nel lavoro quanto nella vita di tutti i giorni è il pensiero critico. E qui c’è la buona notizia.

Un recente studio della California University pubblicato su Scientific American ha riportato dati molto interessanti su questo argomento: il pensiero critico prevale sul quoziente intellettivo in termini di capacità e usabilità, soprattutto perché esistono concrete possibilità di allenarlo e svilupparlo; il pensiero critico infatti può essere arricchito e affinato attraverso la formazione.

I risultati emersi da questo studio confermano nella teoria quello che tante volte abbiamo sperimentato nella pratica quotidiana: l’intelligenza può garantire buoni risultati nei test o a scuola, ma non garantisce benessere o successo nella vita. Bisogna darsi da fare!

Il pensiero critico infatti è centrale nei processi decisionali – proprio quelli che portano ai risultati – ed è una collezione di abilità cognitive: il ragionamento verbale, l’analisi di argomenti, i test delle ipotesi, la valutazione di probabilità e incertezza, la capacità decisionale e la risoluzione dei problemi.

Come avrai notato, queste sono tutte abilità che si possono apprendere, sviluppare e migliorare attraverso la formazione e lo studio; sono competenze che ci permettono di pensare in modo flessibile e orientato agli obiettivi.