Gestire il cambiamento con il Coaching.

By 31 Maggio 2018Senza categoria

A volte quando si affrontano i cambiamenti del presente nel mondo del lavoro si pone l’accento sul fatto che sia sempre più richiesta una grande capacità di adattamento.

Con enfasi ci si riferisce a questa capacità di adattamento come ci si trovasse in un programma di sopravvivenza o con le avvisaglie di qualcosa di terrificante che richiedono di prepararsi al peggio.

Forse in alcuni casi è anche così. L’impostazione disruptive delle nuove startup digitali spesso ci mette di fronte a cambiamenti epocali, una vera e propria ridefinizione del paradigma al quale eravamo abituati.

In molti altri casi la questione è più semplice. Prendiamo ad esempio i cambiamenti che sono avvenuti nel campo della leadership.

Il lavoro ha richiesto nuove skill ai manager e a chiunque si trovi a gestire il personale: tra queste vi sono l’ascolto, la motivazione, il feedback, la delega, il team building e il team work.

Il coaching aziendale è divenuto esso stesso una skill fondamentale per manager, imprenditori e professionisti: per chiunque insomma si trovi a collaborare e guidare altre persone nella vita e nel lavoro di tutti i giorni.

In questo senso possiamo definire il Coach come un professionista che aiuta le persone ad agire più efficacemente e a trovare le risposte in sé.

E cosa c’è di meglio per un manager che aiutare i propri collaboratori ad agire più efficacemente e valorizzare tanto il singolo quanto il team affinché trovi risposte e soluzioni ai problemi aziendali?

Alla luce di questo, possiamo quindi dare una definizione più confortevole e rilassata della necessaria capacità di adattamento?

La forma principale di capacità di adattamento che serve oggi nel mondo del lavoro – e anche nella vita – è quella situazionale: non richiede che avvengano continui stravolgimenti, piuttosto va intesa come la capacità di agire di fronte alla situazione, al momento.

L’importanza di sviluppare skill da Coach quindi è strettamente legata alla necessità di saper adattare il proprio modo di essere con flessibilità rispetto alla situazione, al momento e alle persone che si hanno di fronte: vivere e agire nel presente sono caratteristiche fondamentali per un leader.