We can be Heroes

Come genitore in che modo puoi prenderti cura del tuo benessere mentale?

Può sembrare una domanda banale, ma non lo è: i genitori – soprattutto quelli che lavorano da casa – sono esposti a quantità di stress notevoli. Mantenere il benessere mentale in questa condizione è certamente complesso e gli ultimi due anni hanno dato una notevole accelerazione a tutto questo trasferendo all’interno della casa tutta una serie di problemi che prima si potevano affrontare in modi e tempi differenti.

Durante i vari lockdown molti genitori, infatti, si sono dovuti adattare al lavoro a casa mentre si occupavano anche dell’istruzione dei propri figli. Non bastasse già la sfida del lavoro a distanza – chiamato da molti smart working, dove la parte smart spesso ha dovuto metterla il lavoratore – c’è stata anche la famigerata DAD, la Didattica a distanza.

Come genitori ci sono diverse attività che si possono svolgere per rendere nuovamente vivibile la casa si che si debba gestire il lavoro a distanza sia che si debba gestire il ritorno in ufficio o un periodo di isolamento o quarantena. Scopri le più efficaci insieme a me:

Prenditi i tuoi spazi. Anche in una situazione di convivenza forzata, per via della DAD o dell’isolamento per Covid-19 è necessario stabilire dei limiti, dei confini. Anche solo per una porzione di giornata, per quanto piccola, avere spazio e tempo per sé è fondamentale per mantenere il proprio benessere. Gli spazi non devono essere necessariamente fisici, possono essere pause dal lavoro o dalla cura dei propri figli, dal partner o, più in generale, delle attività che fai solo per te. Cerca di organizzare la tua giornata lavorativa in modo che segua il flusso della vita familiare, invece di contrastarla. Scegli i momenti in cui hai tempo e concentrazione e sfruttali al meglio per ciò che più ami.

Trattati bene. C’è un fatto che devi accettare: tu hai la responsabilità del tuo benessere. Non verrà da nessun altro. Tocca a te far emergere il tuo bisogno di cure e realizzarlo. Avere figli e un lavoro è già abbastanza difficile, anche senza lo stress di una pandemia (e tutto ciò che ne consegue). Concentrati sull’impatto positivo che i cambiamenti nella dinamica quotidiana hanno portato nella tua vita. Prendi il meglio per te: apprezza ciò che hai (fosse anche solo la possibilità di svolgere una noiosissima riunione a distanza, anziché in ufficio).

Raccogli le risorse. Questa è una operazione molto semplice e altrettanto sottovalutata. Quando fissi un obiettivo, quando stabilisci un traguardo fai sempre il conto di ciò che hai a disposizione per vincere la sfida. Cosa ti può aiutare a prenderti cura del tuo benessere mentale? Famiglia, amici, parenti, vicini di casa, colleghi… C’è qualcuno a cui potresti dare una mano e ottenere aiuto in cambio? Delle cuffie che isolano dal rumore esterno potrebbero essere una risorsa? Un corso di formazione con un appuntamento fisso durante la settimana potrebbe essere una risorsa?

Condividi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email