was successfully added to your cart.

Botte piena e moglie ubriaca

By 16 Luglio 2013Riflessioni

Più passa il tempo e più vedo persone che vogliono la botte piena e la moglie ubriaca. Tralascio il politically incorrectness del modo di dire, e rimango sul suo significato.

Non trovo nulla di sbagliato nel volere le due cose, anzi, sono solo convinto però, che bisogna essere disposti a cambiare: la botte, o la moglie, o le abitudini di come si beve…

Einstein diceva che la pazzia è fare la stessa cosa aspettandosi risultati diversi. Io vedo tante persone pazze in giro. Fanno sempre le stesse cose, si lamentano dei risultati ma continuano nella loro opera.

La situazione è difficile, lo so. È per questo che ci vogliono nuove soluzioni!

Cito ancora Einstein, con una delle frasi care a chi come me usa le Dinamiche a Spirale, quando diceva che il modo di pensare che crea un problema, non lo può risolvere, bisogna cambiare.

Ripeterò cose già dette e già scritte. Lasciamelo fare, credimi serve.

Ci sono troppe persone passive. Troppi che aspettano che qualcuno faccia qualcosa.

La loro relazione va male, ma aspettano che sia il partner a risolverla. I loro figli hanno problemi, e si aspettano che gli insegnanti risolvano il problema. Il lavoro non gira, ma si aspettano che il governo provveda…

Purtroppo non funziona.

Oggi o sei parte del problema o sei parte della soluzione. Il primo gruppo di persone subirà sempre di più la situazione, il secondo troverà nuovi modi per vivere bene e migliorerà sempre di più.

Tu, in quale gruppo vuoi essere? Lo so è una domanda banale, ma devo farla. Sappi che se rispondi che vuoi essere nel primo, devi essere disposto a fare qualcosa per farne parte.

Potrebbe anche essere qualcosa di semplice come salutare e sorridere ai clienti, cosa basilare ma sempre più rara nei negozi. Oppure imparare qualcosa di nuovo, mettersi in gioco, rischiare… Non so cosa è per te.

Una cosa la so. Non c’è tempo da perdere.

Dobbiamo investire su noi stessi, crescere e migliorare. Ci sono tante risorse, anche gratuite. Nel web trovi un sacco di roba. Ci sono i libri, i corsi, gli audio corsi. C’è di tutto, hai solo l’imbarazzo della scelta di come crescere, ma non hai alternative al doverlo fare.

Gli standard si sono alzati, fare bene non basta più. Per fare un esempio, un’auto utilitaria di oggi ha gli optional, che solo dieci anni fa, nemmeno la berlina più costosa aveva. Non solo, la concorrenza è aumentata. Come le richieste dei tuoi “clienti” interni ed esterni. Per esempio i figli di oggi chiedono di più a noi genitori, rispetto a quello che tu ed io, chiedevamo ai nostri.

Tu, sei pronto a cambiare botte, moglie, abitudini del bere o del riempire la botte?

Magari in una di queste calde serate d’estate varrebbe la pena chiederselo.

Se vuoi, ti aspetto a uno dei corsi di settembre che abbiamo in promozione, oppure a una delle serate gratuite.

Se non vuoi crescere con noi, fallo con qualcun altro, ma fallo. Inizia subito, non c’è tempo per aspettare ancora.

Buona settimana.

Claudio