We can be Heroes

5 buone ragioni per trattarti bene (e stare meglio anche con gli altri)

Come ti senti quando ti prendi cura di te? Sono certo che tu ti senta bene, provi una sensazione di felicità e soddisfazione. In questo stato certamente è più facile prendersi cura anche degli altri. Quando si è stanchi o spossati diventa invece tutto più difficile.

Essere un manager e un leader migliore semplicemente prendendoti cura di te stesso è davvero possibile. I leader più hanno responsabilità e più persone dipendono da loro, più devono essere nelle condizioni di dare il meglio di sé. Quando stai male, infatti, è giusto che pensi a te: se stai male frequentemente o trascuri te o trascuri gli altri.

Cosa puoi fare per stare meglio con te, per prenderti cura di anima e corpo ogni giorno e essere la persona che vuoi essere per guidare il tuo gruppo, la tua famiglia? Ti offro 5 consigli pratici per farlo in modo funzionale!

Il riposo: quando sei stanco ne risente il tuo umore, la tua concentrazione, la tua capacità di fare la differenza. La mancanza di riposo e la conseguente stanchezza può essere alla radice di numerosi problemi, compresi quelli di salute, fisica e mentale. Infatti, la stanchezza rende difficile la gestione dello stato emotivo e influisce anche sul sistema immunitario. Riposare è la soluzione: non sottrarre tempo al sonno, soprattutto nelle settimane più intense di lavoro.

L’allenamento: tenersi in forma e ben allenati è un modo anche per combattere la stanchezza. Un corpo allenato resiste meglio alle sollecitazioni della vita. Il movimento inoltre favorisce tanto il benessere psichico che quello fisico. Un allenamento costante può migliorare umore e rinforzare il sistema immunitario, aiutando a combattere la stanchezza e restituendo lucidità alla mente, soprattutto dopo una lunga giornata di lavoro.

L’umore: prendersi cura di sé significa dedicarsi dei momenti di svago. Le persone felici e contente di se stesse sono più aperte alle esigenze del proprio gruppo. Per questa ragione è importante dare spazio alle proprie passioni, alle esperienze che fanno stare bene. Per me sono la musica, i concerti, una pizza, una cena al ristorante con gli amici di sempre, un pomeriggio con le mie figlie. Per te?

La meditazione: uno dei passaggi chiave del benessere passa attraverso una mente calma. Avere la capacità, di tanto in tanto di chiudere fuori dalla porta della testa quel chiacchiericcio incessante che riempie il cervello, svuotare dai pensieri e concentrarsi solo sul respiro, con un focus leggere sull’ambiente circostante, in equilibrio con i rumori di fondo, in armonia con ciò che ci circonda.

L’esempio: una delle migliori ragioni per prendersi cura di sé, da leader, è quella dell’esempio, del buon esempio. Un leader guida attraverso l’esempio e nessuna occasione è migliore di quella offerta dal mostrare al proprio gruppo la via mettendola in pratica per primi. Dedicare a se stessi del tempo per il benessere e essere allo stesso tempo disponibili e presenti significa mostrare quanto questa routine possa essere benefica per chiunque desideri sentirsi nello stesso modo.

Condividi su:
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email