3 semplici strategie per diventare un leader più efficace

By 17 Settembre 2019Blog

Il momento del rientro in ufficio dalle ferie è quello migliore per dare un nuovo slancio alla tua leadership. Prendersi una pausa aiuta a guardare con maggior distacco i problemi, a prendere le distanze dai comportamenti degli altri e a ricaricare le proprie energie. Soprattutto quelle mentali.

In Italia trascorriamo molte ore ogni settimana in ufficio e tante volte capita di parlare decine di volte ogni giorno con persone con le quali non si crea mai un vero rapporto umano. Ora, non ti dico che devi fare amicizia con tutti i colleghi… Per migliorare la tua leadership puoi introdurre un fattore emozionale.

Questo è sicuramente uno degli aspetti più interessanti quando si parla di sviluppare le famose soft skill. Gli esperti della Harvard Business School suggeriscono che fra le soft skill più importanti e richieste ci sono le Coaching skill. A “Il Coaching secondo Claudio Belotti” ti insegnerò le competenze più importanti e ti spiegherò come puoi ottenere il meglio da queste capacità.

Nel frattempo, in attesa del 31 ottobre quando ci vedremo a Milano, ti suggerisco 3 semplici strategie per diventare un leader più efficace, un dipendente migliore o un capo più rispettato:

  1. Feedback. I feedback sono molto importanti. Soprattutto i feedback che vanno a rinforzare i comportamenti positivi. Quando una persona fa qualcosa che apprezzi, faglielo sapere: “Hai gestito bene la telefonata di lamentele” oppure “Hai svolto il compito con rapidità e precisione. Sono le caratteristiche più importanti di un lavoro ben fatto”.
  2. Coinvolgi. “Ho bisogno del tuo supporto per completare questo task” oppure “Quando puoi darmi un mano su questa nuova procedura?”. Coinvolgi team e colleghi nel lavoro che stai svolgendo. Soprattutto se sei il capo: non accentrare, delega ogni volta che puoi. A volte manca la fiducia nel lavoro degli altri. Per crearla è necessario dare la libertà anche di sbagliare e crescere.
  3. Mettiti a disposizione. “In che modo posso essere d’aiuto?” quando non sei direttamente coinvolto in un progetto, metti a disposizione ciò che hai, fosse anche solo la presenza in ufficio. A volte infatti esserci è tutto ciò che serve. Mettersi al servizio degli altri è una qualità che rende ti rende un leader apprezzato e riconosciuto da tutti.