Vorrei avere 20 anni di meno

By 3 Dicembre 2013Riflessioni

“Vorrei tanto avere 20 anni di meno ma con la testa di adesso”. Sento questa frase sempre più spesso, ora che non ho più vent’anni.

È una frase che mi fa sorridere e che, grazie a Dio, non ho mai detto né pensato… Mi fa sorridere perché è buffa, e non l’ho mai detta perché non la condivido.

Se potessi tornare indietro di 20 anni vorrei la testa di un 26enne. Che senso ha averne 26 ma pensare come un 46enne? Capisco cosa voglia dire chi la dice, ma non mi piace.

A nessuno piace sentire e vedere il tempo che passa. A parole tutti vorremmo essere giovani per sempre. Avere la stessa energia, la stessa spensieratezza e libertà. È bella, e fa parte di quel periodo.

Quel modo di pensare porta le belle cose, ma anche gli errori, le stupidate tipiche di quell’età. Sono proprio le cose che fai in quel periodo, compresi gli errori, che ti fanno crescere e migliorare fino ad aiutarti a costruire chi sei e a essere la persona che diventi.

Quando avevo 19 anni ho lavorato, per un anno, a bordo di un panfilo privato di un ricco armatore. Ho girato il mondo e guadagnato un mucchio di soldi, che ho speso nelle località che visitavamo. Pura incoscienza e spreco. Se tornassi indietro con la testa di adesso, non li butterei via prendendo più volte un tavolo con bottiglia di champagne nei locali della Costa Azzurra e Smeralda, solo per cuccare e sentirmi figo.

Se tornassi indietro con la testa che ho adesso, non farei tante cose che invece in quel momento erano da fare.

Noi siamo il risultato delle nostre scelte, del periodo, età, esperienze… Dovremmo farle, farne tesoro e valorizzarle.

L’esperienza di quei momenti porta quella saggezza che ci aiuta a fare le scelte giuste quando siamo più maturi. La vera esperienza è un mix di scelte, anche di quelle sbagliate.

Invece di voler tornare indietro dovremmo andare avanti. Invece di voler fermare il tempo dovremmo goderne appieno  per sfruttarlo al massimo, spremere da ogni momento tutta la vita che possiamo vivere e godere.

L’alternativa a invecchiare è morire, l’alternativa a vivere il momento che viviamo, è vivere il passato o il futuro perdendosi il qui ed ora.

Tornare indietro con la testa di adesso servirebbe a poco. Usa le esperienze e vivi adesso con la testa di adesso. È l’unico momento che hai. Domani avrai la testa di domani.

Buona settimana.

Claudio