was successfully added to your cart.

Tre modi più uno per godersi la primavera

By 31 Maggio 2018Senza categoria

Sono tornati la primavera e il caldo e incomincia a farsi sentire la stanchezza dell’inverno trascorso. A volte è solo una stanchezza da inattività, perché magari si è lasciata un po’ da parte l’attività fisica all’aria aperta oppure è una stanchezza da eccesso di lavoro, da impegni e fatica quotidiana.

Eppure la primavera è anche un periodo di rinascita e rigenerazione, tutto il corpo si risveglia e si riattiva e anche se il tepore pomeridiano ci spingerebbe verso la siesta il bel tempo ci invita a uscire, magari in pausa pranzo, per cambiare qualche abitudine, e godere delle belle giornate anche in ufficio.

E se la primavera non è motivo sufficiente per prendere la decisione di creare nuove abitudini e uscire dal guscio dell’inverno, ti offro io tre soluzioni rapide (più una) per dare una spinta al tuo risveglio primaverile!

Stabilisci un ambizioso obiettivo di fitness per te stesso.

Hai già preparato una 5 chilometri o mezza maratona? Questo periodo dell’anno è perfetto per iniziare l’allenamento. Se parti da zero ci sono tanti programmi di allenamento che in 8/10 settimane ti possono portare al risultato che desideri. Scegli il tuo obiettivo e rimettiti in forma divertendoti.

Fai qualcosa di spaventoso.

Una volta mi sono trovato a consigliare a un manager che si faceva mille problemi ogni volta che doveva parlare in pubblico di fare un laboratorio di improvvisazione teatrale. Ancora oggi mi ringrazia ricordando quanto sia stato utile fare questa pratica, in un contesto e in un forma lontanissime da quella aziendale, di fronte a un pubblico di sconosciuti. Gli ha insegnato come affrontare l’incertezza, che è certamente una preziosa abilità nella vita.

Fai qualcosa di buono.

Servire gli altri è taumaturgico, cura lo spirito più e meglio di qualsiasi seduta di psicoterapia. Oltre a essere una pratica sociale di grande utilità, quando sei concentrato sull’aiutare un altro essere umano tendi meno a pensare ai tuoi problemi o li rimetti nella giusta prospettiva.

Infine, dopo il dovere… il piacere! Secondo uno studio condotto presso l’Oregon State University, le persone che fanno più sesso sono anche più produttive al lavoro. È perché il sesso libera la dopamina e l’ossitocina nel cervello, le sostanze chimiche che funzionano bene anche il giorno successivo, con il risultato di un umore migliore e maggiore impegno anche sul lavoro.