Tag

mentore Archives - Claudio Belotti

Piccola guida alla gestione degli stress

By | Blog

Tante volte si parla di stress. Io stesso ne ho scritto e parlato in diverse occasioni. Proprio per questa ragione ho deciso di stilare una piccola guida alla gestione degli stress.

Ne esistono diversi infatti. Hanno origini differenti e ci sono diversi modi per gestirne gli effetti. Oltre a quelli più comuni – fai attività fisica, riposa e soprattutto dormi, medita – ci sono dei punti essenziali da toccare per trovare sollievo.

Lo stress infatti è una reazione del corpo, una sensazione di tensione fisica o emotiva. Può provenire da qualsiasi evento o pensiero che ti fa sentire frustrato, arrabbiato o nervoso. Lo stress è un attivatore: per questa ragione è molto utile. Allo stesso modo in cui ci attiva poi è necessario disattivare gli effetti che nel breve termine ci offrono una spinta e che nel lungo periodo sono causa di problemi alla salute.

Vediamo insieme quali sono 3 strategie per disattivare lo stress:

  1. Lavora sulla tua salute: qual è la tua definizione di salute? Si può affermare che sostanzialmente una persona sana sia equilibrata fisicamente, psicologicamente ed emotivamente. Quando le fonti di stress alle quali ti sottoponi quotidianamente minacciano l’equilibrio di una di queste 3 aree è necessario compensare questa minaccia in modo efficace.
  2. Trova sostegno: se pensi che sia segno di debolezza cercare sostegno nei momenti di stress puoi fare sicuramente di meglio. Trova un amico, un Coach o un mentore, ad esempio. Oppure crealo. Quali caratteristiche/convinzioni/valori ti servirebbero per superare al meglio questo momento? Crea un personaggio che le abbia e fatti consigliare. L’immaginazione è un super potere che abbiamo tutti. Usalo!
  3. Pulisci la mente. Cosa ti diverte davvero? Cosa ti fa volare con la mente? Cosa ti aiuta a lasciarti andare? Cosa ti fa essere davvero te stesso? Ecco questo è il punto: molto spesso una fonte di stress è il dover essere qualcuno che non si è. Ritrovati. Ogni volta che puoi torna a te, fai qualcosa che ami.

In che modo inizierai a gestire gli stress di tutti i giorni?

Individua il tuo mentore

By | In evidenza

Individuare il proprio mentore è molto importante e spesso può essere altrettanto difficile. Un mentore può essere un maestro, una guida, un superiore. In ogni caso, il mentore è un punto di riferimento che va scelto sulla base delle proprie aspirazioni e per le sue qualità.

Per decidere chi scegliere come tuo mentore, devi farti un qualche domanda per essere sicuro che la tua scelta individui una persona coerente con il tuo scopo, i tuoi valori e che ti dia la spinta per raggiungere i tuoi obiettivi. Quando lo scegli, domandati:

  • Che cosa è importante per me?
  • Che tipo di stile di vita voglio avere?
  • Quali sono i miei obiettivi di lavoro?

Se individui qual è il tuo scopo, quali sono i tuoi valori e l’obiettivo che stai cercando di raggiungere per il quale il tuo mentore può favorire la tua crescita, può scegliere il mentore più adatto ed evitare di seguire figure incongruenti con i tuoi valori.

I mentori possono essere reali, viventi o personaggi del passato, persone con le quali hai contatti o persone che non conosci direttamente. I mentori possono anche essere personaggi di fantasia. Se segui la mia pagina Facebook sai che condivido una volta a settimana un breve ritratto dei miei mentori, i miei maestri

Tra di essi ci sono i miei genitori, le persone che hanno contribuito a formarmi, Anthony Robbins e Richard Bandler, gli uomini che più hanno influito sulla mia crescita professionale da Milton Erickson a Vincenzo Finizzola e i maestri che hanno favorito il mio sviluppo spirituale come Deepak Chopra o Brij Khindaria. Poi ci sono i miei maestri immaginari, personaggi di fantasia creati dai miei autori preferiti e protagonisti di saghe come Star Wars o Dune, fino alla saggezza di Snoopy e dei Peanuts.

E tu chi hai scelto come mentore? Come hai fatto a decidere? Condividi la tua esperienza!