Tag

integrità Archives - Claudio Belotti

leadership

Princìpi di leadership

By | Blog

Nelle ultime settimane ho trattato spesso il tema della leadership qui sul blog o nelle dirette sui miei canali social (qui mi trovi su Facebook, qui su Instagram e qui su LinkedIn). L’ho fatto per due ragioni principalmente: la prima è che ritengo che ci sia un grande bisogno di leadership in questo momento, la seconda è che questo tema suscita molto interesse e curiosità. C’è voglia e desiderio di apprendere cos’è la leadership e come la si ottiene. E questo è un ottimo segno.

La leadership infatti è un modo di vivere basato su valori è un argomento che studio e che mi affascina profondamente. Partiamo infatti da una considerazione: la leadership non è immutabile. Per quanto ci siano degli elementi fondamentali (tra questi il rispetto, l’integrità, la responsabilità) molti altri variano a seconda del periodo, dell’ambiente e di tante altre variabili.

Proprio per questa ragione ho deciso di dedicare a questo argomento anche un webinar: sarà una esperienza straordinaria per recuperare ciò di cui ti ho parlato nelle numerose dirette, negli articoli e fare insieme il punto della situazione, vedere qual è lo stato dell’arte della leadership oggi, in particolare in Italia. Puoi trovare informazioni più dettagliate qui: “La nuova Leadership“.

Dal momento che considero la leadership uno stile di vita, credo che ci siano diversi princìpi da tenere ben presenti per metterla in pratica con il massimo risultato. Ecco qui alcuni fra i più importanti:

Vivi la tua integrità: se mi segui me lo avrai sentito ripetere decine di volte perché questo è un concetto chiave. Essere integro significa non rotto, cioè tutto di un pezzo. L’integrità infatti non ha un valore morale nel mio concetto di leadership è innanzitutto la capacità di integrare le proprie anime, pregi e difetti, limiti e talenti.

Crea gruppo: migliora le relazioni con le altre persone e promuovi il senso di appartenenza per tutti i membri del team; lavora in modo collaborativo, sottolinea il lavoro di squadra e valorizza le differenze di ciascuno: la personalità, i punti di vista diversi, le capacità. Fai attenzione: sta emergendo una nuova leadership che trae la sua forza dal gruppo e questo periodo di quarantena e smartworking potrebbe accelerare il processo.

Guida con l’esempio: è possibile chiedere alle altre persone di fare qualcosa che tu non vuoi fare? Lo è ma i risultati sono spesso deludenti. Se vuoi che il tuo gruppo si confronti in modo disponibile e gentile con i clienti spetta a te metterli di fronte all’esempio di come ci si comporta. Con disponibilità e cortesia, l’esempio si offre quotidianamente. Essere leader significa davvero esserlo.

Infine, ricorda: lascia parlare le azioni. Ciò che dici ha un peso ma ciò che fai ha un peso e un impatto enormi! Quando sbagli non devi neanche chiedere scusa se sei in grado di mettere in pratica in modo aperto l’insegnamento che hai ricevuto dall’errore. Se poi trovi il coraggio e ti scusi è anche più efficace. Se riesci a mostrare attraverso l’esempio come agire per superare una debacle, una sconfitta o un rifiuto, avrai mostrato davvero qual è l’essenza della leadership.

Il segreto della felicità è una scelta, anzi 3 (più una)

By | In evidenza

Il segreto della felicità è la scelta. Beh, non è proprio un segreto… Ma l’esperienza di tante persone che in modo intenzionale scelgono la giusta mentalità per diventare più felici e più ottimisti! In realtà, dire che la felicità si possa ottenere migliorando solo i propri comportamenti è un po’ limitativo. È necessario aprire la propria mente e accettare un equilibrio dinamico fra i problemi e le soluzioni per vivere una esperienza di vita completa.

In particolare, una volta che hai scelto di scegliere e ci hai preso la mano, ci sono 3 scelte (più una) che possiamo fare tutti, ogni giorno, per rendere migliore la propria vita e aiutarci a vivere meglio. Scopriamole insieme:

  1. Prendi tutte le tue decisioni in integrità. Prendi le tue decisioni come fossi un tutt’uno, in modo che la scelta sia compatibile con la tua essenza. Chi sei? Cosa vuoi? Quando scegli, ascolta il tuo cuore e fai la cosa giusta: la vita diventa più semplice e vivi in pace. Le tue azioni sono comprensibili a tutti e non devi preoccuparci di nascondere nulla perché sono coerenti con chi sei.
  2. Pratica la consapevolezza. Concentra la tua consapevolezza nel qui e ora, riconoscendo e accettando con calma i tuoi sentimenti e i tuoi pensieri, medita e raggiungi uno stato di pace. E fallo ogni mattina. Anche solo per cinque minuti. Il bello della consapevolezza è che blocca le distrazioni che cercano di portarti lontano dal tuo scopo, dai tuoi sogni e dai tuoi obiettivi.
  3. Tieni a distanza le persone negative. Il cinismo, la cattiveria e l’odio si diffondono a macchia d’olio. Nei telegiornali, nei giornali e spesso anche nel tuo feed di Facebook. Le persone felici restano positive perché controllano ciò che lasciano entrare, filtrano le fonti dalle quali si informano, scelgono il confronto costruttivo rispetto al litigio fine a sé stesso e si relazionano con persone che fanno lo stesso. Cerca amicizie con persone che rendono tutto più leggero e cerca storie sulle cose belle che accadono in tutto il mondo.

Infine, un consiglio per una scelta molto pratica: lascia andare. Le critiche delle persone che non valgono niente, le insinuazioni dei competitor, i commenti acidi di chi non sa far altro che parlare. Concentrati su di te: è la TUA vita!

A piccoli passi verso il miglioramento

By | In evidenza

Ci sono abitudini quotidiane che ciascuno di noi può sviluppare per rendere più piena e ricca la propria esistenza. Non sono cambi epocali o stravolgimenti. Sono i piccoli passi quelli fanno la differenza. Con i piccoli passi si sostituiscono le cattive abitudini con nuove e più efficaci, si cresce e si migliora. All’inizio può sembrare una strada in salita ma arriva un momento in cui il nuovo sostituisce completamente il vecchio al punto che non si ricorda più cosa e come si faceva prima. Vuoi rimetterti in forma? Inizia con una passeggiata. Fai una serie di addominali. Vuoi leggere di più? Leggi una pagina al giorno e fallo tutti i giorni. Vuoi crescere? Fai qualcosa di nuovo: tutti i giorni (tutti tutti).

Alcuni dicono che per far diventare tutto questo una nuova abitudine servano 21 giorni, altri 45, altri ancora 66. Io sono certo che la motivazione sia determinante e la motivazione si nutre della linfa più importante: il tuo scopo. Per questo con il mio metodo di Coaching originale, il “One Hand Coaching”, parto sempre dallo scopo. Se vuoi saperne di più ti invito a leggere il mio libro “Prendi in mano la TUA felicità”: ne puoi scaricare un estratto cliccando qui. Oppure puoi partecipare al “Il Coaching secondo Claudio Belotti” e imparare dal vivo come funziona.

Se desideri creare una abitudine speciale per avere una vita appagante, puoi iniziare a sviluppare quel famoso menù di attività di cui ti ho parlato spesso: lo trovi nel nuovo e-book gratuito che puoi scaricare cliccando qui. E poi puoi iniziare a far attenzione a tre elementi che sicuramente fanno già parte della tua vita ma che tutti, prima o dopo, tendiamo a scordare o a mettere un po’ da parte:

1) Integrità. Conosci te stesso e impara a riconoscere cosa è importante, cosa vuoi davvero. In questo modo sarà più semplice lasciar andare tutto il resto. Le cose meno importanti, le cose che gli altri desiderano per te e quelle identità, quelle etichette, che ti trovi attaccate addosso.

2) Consapevolezza. Non procrastinare, non evitare i conflitti e non nascondere i problemi sotto il tappeto. Fai il primo passo con coraggio riconoscendo problemi e conflitti, affrontandoli in modo rapido e frontale invece di trascurarli.

3) Pazienza. Serve autocontrollo e calma. Devi sviluppare la consapevolezza che reagire sul momento, di pancia, non porta mai risultati positivi. Agisci in modo fermo, responsabile e razionale.