Tag

competenza Archives - Claudio Belotti

3 attività per rinforzare la tua fiducia in te

By | Blog

Che cosa porta alcune persone che hanno stima, riconoscimenti, successo ad avere insicurezze e dubbi sulla propria preparazione?

La mancanza di fiducia in sé stessi può dipendere da molti fattori. La costruzione della fiducia invece da uno solo: tu. Quando decidi di rinforzare la tua autostima puoi certamente utilizzare il feedback di altre persone ma saranno solo le tue orecchie, i tuoi occhi e la tua mente gli strumenti che avrai a disposizione per accettare quei riconoscimenti.

L’autostima infatti non si crea – esiste già e va sostenuta e alimentata. Nel mio libro “La vita come tu la vuoi” affronto questo tema in un modo che può esserti utile: qual è la differenza tra le persone felici e quelle insoddisfatte? La risposta è in un’altra domanda: perché fai quello che fai? Per costruire la tua autostima è importante che tu sia chi sei. O che lo diventi, dopo esserti guardato dentro.

Per iniziare questo percorso ti propongo 3 attività per rinforzare la tua fiducia in te:

  1. Chiedi feedback alla tua rete. Esattamente come ti propone LinkedIn. Se hai dubbi, inizia tu. Parti dalle persone con le quali hai collaborato in modo più stretto e alle quali puoi chiedere esplicitamente se vogliono contraccambiare. Per imparare a riconoscere il buono che c’è in te, spesso è utile guardarsi con occhi differenti.
  2. Utilizza le tue competenze al di fuori del tuo lavoro. Ad esempio, offri delle prestazioni pro bono per enti di volontariato o mettiti al loro servizio anche al di fuori del tuo ambito. Prestare servizio volontario è il modo migliore per acquisire sicurezza nei propri mezzi e per provare gratitudine nei confronti di ciò che hai e delle abilità che possiedi.
  3. Crea il tuo gruppo di dispari. Stringi amicizia con persone con gusti, comportamenti e ruoli diversi dal tuo. Scegli persone che stimi e alle quali ti puoi ispirare. Persone insomma che riconosci come differenti e che allo stesso tempo ammiri. In mezzo a persone con le quali non sei in competizione sarà più facile iniziare ad apprezzare ciò che fai.

Da cosa inizi per rinforzare la tua fiducia in te?

Scegli di diventare incompetente

By | In evidenza

Qualunque sia il lavoro che fai, la tua professione, il tuo mestiere sono certo che tu sia molto preparato nel tuo campo. Le tue competenze sono una buona parte di ciò che ti ha portato a raggiungere i risultati che hai oggi.

Ma se vuoi crescere nella vita a un certo punto sai che devi prendere una decisione difficile: uscire dalla tua zona di comfort e spezzare quell’equilibrio. Ogni passo ha in sé un breve momento di sbilanciamento. Allo stesso modo, per migliorare, devi scegliere di diventare incompetente.

Proviamo a vederlo da un altro punto di vista: conosci il principio di Peter? Il principio di Peter è una teoria psicologia esposta in un libro del 1969 dal sapore ironico. Lo psicologo canadese Laurence Peter lo espose in questi termini: in una gerarchia, ogni dipendente tende a salire di grado fino al proprio livello di incompetenza.

Significa – e successivamente è stato dimostrato con modelli matematici – che all’interno di una azienda con organizzazione gerarchica un dipendente che dimostra particolari doti e capacità viene promosso fino a raggiungere una posizione nella quale non riesce più a esprimersi allo stesso livello.

Una volta raggiunto questo “livello di incompetenza” la carriera del dipendente si arena, perché manca la spinta per una ulteriore promozione. Questo cosa ti insegna? Due lezioni: la prima è che la prossima volta che hai a che fare con un capo incompetente devi essere paziente, perché ha raggiunto il suo limite.

La seconda lezione è per te: se non trovi aree di incompetenza nella tua vita, significa che non stai crescendo. Se sei felice così, ok. Ricorda solo che il resto del mondo va avanti e quello che oggi può sembrarti un equilibrio perfetto domani può trasformarsi in una rincorsa per raggiungere quello che prima davi per scontato.

Scegliere di diventare incompetenti significa mettersi alla prova e sfidarsi su terreni sconosciuti. Alle volte significa cambiare per il gusto di farlo. In altri casi può significare confrontarsi con un settore o una branca differenti della propria professione. Diventare incompetenti è un obiettivo preciso: riconoscere il proprio limite e cercare di superarlo. Quindi, pensaci bene: se non vedi nemmeno uno spazietto, una piccola area di miglioramento, vuol dire che stai guardando nel posto sbagliato.