Tag

cambiare lavoro Archives - Claudio Belotti

3 consigli per prepararti a un nuovo lavoro

By | Blog

L’autunno spinge molte persone a desiderare un cambiamento. Magari è l’ispirazione dell’estate o la prospettiva di un nuovo inverno. In molti in questo periodo mi chiedono spesso consigli sul modo migliore per cambiare lavoro.

Ovviamente non conoscendo la situazione personale non posso aiutare persona per persona a trovare la quadra in una scelta così importante. Però ci sono delle attività, delle decisioni, dei lavori da fare su di sé che possono aiutarti a preparare il grande passo.

Ho 3 consigli su come comportarti se hai questo obiettivo:

  1. La formazione. Utilizza il tuo lavoro presente per finanziare – sia in termini economici che di tempo – la tua crescita. Scegli corsi che ti porteranno lontano, qualcosa che ti stimoli e ti interessi in maniera profonda. In quale ambito desideri maggiormente specializzarti? Qual è la spinta che ti motiva? In che modo puoi trasformare questa passione in un lavoro?
  2. Un Curriculum interessante. Se la tua intenzione è quella di cambiare azienda domandati di cosa ha bisogno l’azienda per la quale desideri lavorare. Sai, ad esempio, in che stadio si trova? Raccogli informazioni! Scopri anche i valori che la contraddistinguono. A questo punto personalizza il tuo curriculum e la tua presentazione mettendo in evidenza gli aspetti più interessanti… per loro!
  3. Immaginati in quel ruolo. Prima di fare il salto, immaginati in quel ruolo. Immagina le tue giornate, il tuo lavoro. Cosa faresti di diverso che desideri fare? E cosa non desideri fare? La tua giornata tipo ti darebbe le soddisfazioni che desideri? Pensare per conseguenze è fondamentale quando si affronta una scelta così importante.

Cosa hai deciso di fare per realizzare il tuo obiettivo?

La top 3 dei dubbi che incontri quando cambi lavoro (e come spazzarli via)

By | Blog

Quando decidi di iniziare una nuova attività o di cambiare lavoro ti trovi ad affrontare alcuni dubbi e incertezze comuni a tante persone che prendono la stessa decisione. Può sembrare strano ed è proprio per questa ragione che è importante parlarne.

Nei quasi trenta anni da Business Coach ho incontrato tante persone che ad un certo punto della loro carriera hanno deciso di cambiare vita e realizzare qualcosa di personale, un’idea, una passione appena nata o cullata per anni.

Tante persone straordinarie con un desiderio immenso di crescere sono passate nelle aule dei miei corsi. “Il Coaching secondo Claudio Belotti” è l’occasione per scoprire il Coach che è in te, sia che tu desideri farlo come professione sia che tu desideri avere queste competenze per migliorare quello che fai sul lavoro.

Essere consapevoli che il percorso – mentale, emotivo, spesso pratico – in molti casi ci accomuna è una bella notizia. Le problematiche affrontate da una persona possono essere la guida di sopravvivenza di qualcun altro. Come esseri umani abbiamo l’enorme vantaggio di poter fare nostra l’esperienza altrui.

Questo accade anche a chi frequenta il workshop “Obiettivi!” – quest’anno nella Special Online Edition – nel quale incontra altre persone che stanno facendo un percorso e condividendo le esperienze spesso si creano sodalizi che moltiplicano le possibilità di raggiungere e realizzare i propri “Obiettivi!”.

Scopriamo insieme qual è la top 3 dei dubbi e delle incertezze più frequenti quando affronti il cambiamento professionale:

Non sono abbastanza. Questa è la più frequente e anche la mia preferita. Quando decidi che lo standard che ritieni di dover raggiungere – uno standard che nessuno ti ha imposto – è uno standard che va oltre la perfezione, inizi a pensare che sia tu il problema. Prima che tu te ne renda conto, ti sei allontanato irrimediabilmente dalla consapevolezza che probabilmente hai già raggiunto un risultato utile solo perché lo standard che hai stabilito è fuori scala. Ricorda: sei più di ciò che pensi di essere. Metti in discussione i criteri con i quali giudichi i tuoi risultati.

Non ho le risorse. Tempo, denaro o persone: qualunque sia la risorsa, probabilmente hai già tutto ciò di cui hai bisogno. Forse il problema è che l’obiettivo che hai fissato è troppo grande per il punto nel quale ti trovi. Amazon non è nato tale e Jeff Bezos non era l’uomo più ricco del mondo quando ha iniziato. Quando pensi di non aver risorse ribalta la situazione: parti dalle risorse che hai a disposizione, crea i tuoi obiettivi – e giudica i tuoi progressi – sulla base di ciò che hai a disposizione.

Non posso cambiare. Questa convinzione limitante è l’elefante nella stanza di tanti potenziali imprenditori. Hanno idee e passione e allo stesso tempo pensano che sia troppo tardi o troppo presto, che siano troppo grandi o troppo giovani. Gli unici limiti su ciò che puoi imparare, fare, su come puoi evolvere, su cosa puoi diventare, sono quelli che decidi tu. Non è tardi e se anche lo fosse domani sarebbe peggio. Oggi è il giorno giusto.

Rendi il tuo obiettivo esaltante!

By | Blog

L’estate è il momento giusto per pensare a quali attività si desidera svolgere in autunno per crescere e migliorare. Settembre infatti è una nuova occasione per ricominciare con più forza, con maggior slancio, soprattutto in questo momento davvero storico. E per dare corpo a questa volontà è necessario stabilire un percorso, degli obiettivi.

A settembre ad esempio io faccio sempre il punto: mi prendo una giornata per me e per le persone come te che desiderano pianificare i propri obiettivi per stabilire i passaggi successivi. Quest’anno avrai l’opportunità di vivere questa esperienza online a “Obiettivi! Special Online Edition”: il workshop che ti permetterà di acquisire costanza e flessibilità. Nessuno infatti può sapere cosa ci riserva il futuro ma ci possiamo preparare per superare nuove sfide e nuovi ostacoli.

Il segreto di questo corso è solo uno: la definizione di Obiettivi! permette alla mente di diventare efficace su ciò che davvero conta di più per noi. È come quando vuoi acquistare una nuova macchina o un nuovo paio di sneaker: inizi a vederle ovunque in giro. Eppure, erano lì anche prima: è la tua attenzione rispetto all’oggetto che desideri che è cambiata.

Quali sono i tuoi obiettivo per la fine di questo anno? E per il prossimo? Quali sono i tuoi obiettivi per i prossimi cinque anni? Pensa di aver già risposto a questa domanda e aver definito il percorso che ti porterà lì. Grazie a questo qualunque cosa succeda tu sarai in grado di trovare una strada per raggiungere ciò che ti sei prefissato.

Ad autunno inoltrato, ci sarà un evento per preparare il futuro professionale: “Il Coaching secondo Claudio Belotti” è l’occasione per scoprire il Coach che è in te, sia che tu desideri farlo come professione sia che tu desideri avere queste competenze per migliorare quello che fai sul lavoro.

Il segreto per migliorare, crescere e diventare la persona che desideri è quello di fare del tuo meglio nelle attività che ami. Scegli gli ambiti, definisci le attività e poi impegnati a crescere con costanza giorno per giorno. Anche poco ma ogni giorno, regolarmente.

La chiave è scegliere un impegno – un piccolo impegno con te stesso e magari con qualcun altro come un Coach – e farlo ancora e ancora. Il successo non arriva mai dall’oggi al domani: il successo è l’accumulo di una serie di piccoli passaggi, di crescite quotidiane e coerenti in attività esaltanti.

Ti faccio qualche esempio di attività che richiedono poco tempo e molta costanza e possono aiutarti a crescere come desideri:

Vuoi fare networking? Dedica 5 minuti al giorno su LinkedIn per scoprire le persone con le quali puoi costruire in modo coerente una rete di lavoro. Interessati sinceramente alla loro attività, informati, segui la loro attività. Fallo ogni giorno.

Vuoi avviare la tua attività? Studia il mercato, impara dai tuoi competitor, trova il modo di realizzare strategie innovative. A volte basta una piccola differenza nell’offerta per far grande un prodotto o un servizio. Meglio ancora dedica tempo a capire chi sei e cosa puoi offrire tu di unico.

Vuoi cambiare lavoro? Stabilisci un orizzonte temporale, individua le competenze che ti serviranno e inizia la tua formazione per essere pronto.

Questa è una di quelle attività perfette per fissare un obiettivo a 5 anni e al workshop “Obiettivi! Special Online Edition” sicuramente avrai la possibilità di lavorare sulla motivazione, le risorse e il focus necessari a realizzare il progetto che hai in mente.

Successo, valori e flessibilità

By | In evidenza

Quando arrivi alla consapevolezza che il tuo lavoro d’ufficio non è più ciò che desideri per te e vuoi cambiare vita, si manifestano subito quelli che nel viaggio di ogni eroe sono i guardiani. Sono le persone che ti mettono in guardia – con la finalità di trattenerti per motivi che a loro avviso sono ottimi e più che ragionevoli – dal cambiare.

Siccome di guardiani ne abbiamo tutti (e molti), ti voglio parlare degli aspetti positivi che hanno riscontrato tante persone che hanno deciso di lasciare il proprio lavoro per seguire le proprie passioni. Ricorda: ognuno di noi prima di prendere qualsiasi decisione e dopo aver ascoltato il parere dei guardiani dovrebbe comprendere i propri bisogni e fare riferimento ai propri valori per stabilire cosa vuole veramente.

Nel momento in cui hai pensato alle conseguenze e hai preso la decisione, soprattutto se lo hai fatto presto e bene, dovresti decidere di seguirla e vedere quali risultati porta. Ecco alcuni aspetti positivi del lasciare il proprio lavoro per svolgere una libera professione o aprire una azienda in proprio:

  1. Il successo è prima di tutto significato. Se nella tua vita il tuo lavoro è diventato insostenibile, se non ti rappresenta ciò che fai, se lo scopo e gli obiettivi nel tuo lavoro non coincidono più con i tuoi, hai ottimi motivi per cambiare. Diverse ricerche di recente hanno mostrato come il significato del lavoro che si sta facendo venga prima della retribuzione, per una grande fascia di lavoratori.
  2. Il tuo CdA sono i tuoi valori. Non c’è niente di meglio di un consiglio di amministrazione che ti conosce e sa cosa vuoi, cos’è importante per te e come vuoi creare il successo nella tua vita. Quando sei il capo di te stesso, sono i tuoi valori a prendere le decisioni migliori. Se decidi di fare questo passo, assicurati di aver fatto un profondo lavoro su te stesso prima – magari con un amico che ti conosce bene, un Coach professionista, insomma una persona di cui ti fidi profondamente – e poi sarai libero di fare la tua scelta.

La flessibilità è il benefit principale. Poter scegliere quando lavorare, personalizzare la propria fascia oraria o le proprie giornate non ha prezzo. Non sempre è così, ovviamente. Ma lo è molto più frequentemente rispetto al lavoro d’ufficio. La flessibilità, oltretutto è una grande prova di responsabilità e capacità di gestione. La flessibilità infatti impone una grande disciplina ma ciò che si ottiene in cambio è libertà.