Tag

azione Archives - Claudio Belotti

Focalizza la tua attenzione su ciò che è davvero importante per te

By | Blog

A volte capita che la vita ci offra delle distrazioni. In alcuni casi sono belle distrazioni (un nuovo lavoro, una nuova casa o macchina, un hobby stimolante) in altri casi sono distrazioni meno belle (un infortunio, una battuta d’arresto, la fine di qualcosa). Per questa ragione è utile avere un metodo per rifocalizzare l’attenzione.

Nel libro “La vita come TU la vuoi” ti propongo un semplice esercizio: scrivi su un quaderno quello che fai per distrarti ma, invece di rafforzarti, ti indebolisce (TV, alcol, droghe, shopping sfrenato, PlayStation, gioco d’azzardo…). Una volta fatto, sostituisci le cose che hai scritto con attività che ti ricaricano (lettura, stare con gli amici, attività fisica, aiutare gli altri, preghiera, fare l’amore, ascoltare musica, audiocorsi, seminari…).

In questo modo avrai la certezza di quali sono le attività che ti distraggono e quali sono quelle che ti ricaricano e potrai distinguerle e scegliere – eventualmente – in maniera consapevole di lasciarti distrarre di tanto in tanto. Poi quando vuoi rifocalizzare l’attenzione puoi fare questo:

Definisci il tuo scopo. Definisci perché fai quello che fai e usa questo senso di scopo per rimanere motivato e concentrato sui tuoi obiettivi, indipendentemente dagli ostacoli che appaiono sulla strada. Lo scopo ti guiderà ovunque tu voglia andare.

Crea degli obiettivi chiari. Una volta individuato lo scopo, gli obiettivi sono il passo successivo. Grazie allo scopo puoi scremare facilmente le attività importanti da quelle non importanti e dedicare attenzione solo a ciò che veramente conta per te.

Tieni con te i tuoi valori. Se hai partecipato a un mio corso molto probabilmente avremo visto insieme come si estraggono i propri valori. Questo esercizio, da fare di tanto, ti aiuterà a ritrovare la via verso ciò che desideri.

Stabilisci le tue priorità. Scegli una, due o tre attività che ogni giorno devi portare a compimento per prime. Hanno la priorità su tutto. Non devono essere necessariamente svolte di mattina: possono essere la prima attività quando vai in ufficio o rientri a casa la sera. L’importante è che sia chiara.

Passa all’azione. Quando senti che stai perdendo il filo della concentrazione, quando ti rendi conto che la tua vita sta prendendo una piega indesiderata c’è solo una cosa da fare: agire. Agire in conformità con lo scopo, i valori, gli obiettivi. È un po’ come dire che se tutto va storto, tu cogli l’occasione per tirare dritto verso chi sei veramente.

7 abitudini per moltiplicare la tua capacità di produrre risultati

By | In evidenza

Nel 2018 ho realizzato un e-book (Come gestire le difficoltà) che molti hanno trovato utile e interessante. Se mi segui probabilmente lo avrai visto pubblicato sulla mia pagina Facebook o sul profilo LinkedIn. Se non lo hai ancora letto, ti consiglio di farlo perché contiene molte strategie e indicazioni utili su come gestire le difficoltà della vita.

In questo post oggi voglio proporti un passo in più. Anzi 7.

7 comportamenti che se trasformerai in 7 abitudini moltiplicheranno la tua capacità di produrre risultati. Sono attività comuni che solo le persone straordinarie mettono in pratica, con l’intenzione di moltiplicare la propria efficacia. Scopriamole insieme:

  1. Preparati ad agire. Nella vita non ci si sente mai completamente pronti prima di fare qualcosa. Il segreto è prepararsi sempre, studiare, crescere e migliorare e ciclicamente agire. Metti in pratica ciò che hai studiato, testa le tue abilità e apprendi dagli errori. Poi riflettici sopra, preparati e agisci.
  2. Cerca la motivazione dentro di te. Qualunque tipo di motivazione esterna è debole e fragile. Devi sentire dentro di te la necessità di fare, di intraprendere un progetto. Se lo fai – solo – per denaro, fama o qualunque altra cosa al di fuori di te esaurirai rapidamente le energie che ti sostengono.
  3. Stabilisci cosa puoi controllare. Una volta che hai definito cosa è sotto il tuo controllo, cosa è sotto la tua influenza e cosa è fuori da tutto ciò, hai l’esatta misura delle tue preoccupazioni e puoi stabilire come procedere. In questo modo puoi agire sulla base dell’istinto, non sotto l’impulso del momento.
  4. Sii fedele a te stesso. Se mi segui ricorderai che di questo te ne ho parlato anche durante una diretta sulla mia pagina Facebook [Non venderti, non farti comprare]. Questo era il consiglio che mi dava sempre mia madre e credo sia uno splendido consiglio. Essere fedele a te stesso significa innanzitutto sapere chi sei e perché fai quello che fai. Significa che non agisci solo perché puoi e che quando lo fai, è perché lo vuoi, non perché devi.
  5. Competi solo con te stesso. Meglio ancora: punta sulla tua crescita e basta. Lascia che siano gli altri a porsi il problema di fare a gara con te, se proprio lo desiderano. Essere leader significa anche guidare, essere i primi a fare le cose, aprire la strada, essere al top. Non per stare davanti agli altri
    ma perché dall’alto la vista è migliore.
  6. Stabilisci cosa è il successo, per TE. Questa è una conseguenza del punto precedente. Una volta che ti sei liberato della gara con gli altri, sei pronto per stabilire qual è la tua idea di successo. Quali sono le cose che ti rendono felice, davvero? Una volta che hai ciò che ti rende felice, hai successo. E il bello
    è che sei tu che puoi determinare cos’è.
  7. Fidati di te stesso. Costruisci la tua fiducia, attraverso la congruenza, attraverso l’integrità. Il bello è che più sei capace di costruire e riporre fiducia in te stesso, più sarai in grado di suscitare questo sentimento negli altri. La fiducia è un processo, richiede tempo e attenzione costante.