Tag

albert einstein Archives - Claudio Belotti

Il passaggio

By | Extraordinary

I giorni passano, siamo senza governo e con poche prospettive per il futuro. C’è un nuovo Parlamento, un nuovo Senato e a giorni ci sarà un nuovo Presidente della Repubblica, ma sembra che ci sia poco di nuovo nella sostanza delle cose.

In Dinamiche a Spirale, si tengono conto di due “forze” che interagiscono tra loro. La prima, sono le condizioni di vita. Dove siamo, che cosa c’è, quali sono le condizioni, i problemi da affrontare, le opportunità, le risorse e così via…

La seconda forza sono le “capacità mentali”, cioè che abilità di pensiero, di azione, di comprensione che abbiamo.

Secondo le DaS, come per Einstein, il modo di pensare che crea un problema non può risolverlo, serve un cambiamento. Se tutto va bene, è un’evoluzione.

Il cambiamento è in corso. La crisi c’è, anche se i ristoranti che frequenta qualcuno sono ancora pieni. È una crisi finanziaria, economica, sociale, ambientale, di valori… di tutto. Il modello usato fino ad oggi non funziona, il mondo è cambiato, e pochi lo hanno capito.

Non parlo solo di chi siede negli scranni governativi e gioca a Risiko con più leggerezza dei bambini che giocano con i carrarmatini colorati, parlo soprattutto delle persone “normali”.

L’altro giorno, dopo due minuti e un po’ di orologio davanti alla cassa di un bar in stazione Centrale, il signore che stava parlando con un’altra persona mi ha detto che dovevo aspettare il collega per fare lo scontrino. Il collega era impegnato a fare caffè, ma non faceva il mio perché non avevo lo scontrino. L’idea di servirmi e poi farmi pagare era rivoluzionaria per lui. Non so se era troppo DQ/blu e quindi ligio alle procedure o se era stupido.

Sta di fatto che ho portato i miei euro in un altro bar.

Una mia cliente che ha portato una giacca blu di una marca importante in negozio perché perdeva il colore sulla camicia bianca, si è sentita rispondere che avrebbero provato a ricolorarla, che ovviamente il costo della lavanderia della camicia era a suo carico e che forse era meglio mettere una camicia di colore scuro la prossima volta. La mia cliente mi ha chiesto da che colore delle DaS si comportava la commessa.

Le ho risposto che la stupidità non ha colore. O meglio, può essere in tutti.

Una cosa è certa. Troppo ER/arancione senza DQ/blu ha fatto danni. Troppo FS/verde senza un buon ER/arancione (che deve avere una buona base DQ/blu), non risolve i nostri problemi.

Un’altra cosa è certa. La crisi sta portando poche persone al livello successivo e troppe a chiudersi nel loro, o a regredire.

Non capisci di cosa sto parlando e hai 3 minuti, clicca qui e leggi l’estratto gratuito del libro. Se non li hai adesso, ti consiglio di farlo appena riesci, capirai il mondo e le persone molto meglio.

Dicevo che le Dinamiche a Spirale si basano sulla teoria di queste due forze che si intrecciano. Il Dr. Graves, a cui dobbiamo le DaS, riscontrò che l’essere umano desidera soddisfare dei bisogni, non a piramide come diceva l’amico e collega Maslow, ma a spirale. Cioè percorre uno schema comune a tutti nei modi, ma non nei contenuti. Cioè nei modi di pensare e di percepire la realtà, non in quello che si pensa.

Gli stadi indentificati fino ad oggi sono stati chiamati con una coppia di lettere e/o un colore. Questi sono modi di pensare, non tipi di persone.

1 BEIGE (AN), si focalizza su: 
la sopravvivenza; soddisfazione bisogni primari; riproduzione; soddisfare un istintivo impellente desiderio; ha solo memoria genetica.

2 VIOLA (BO), si focalizza su: 
“placare il regno degli spiriti”, onorare gli antenati; protezione dal male; legami familiari, il rispetto degli anziani, la sicurezza per la tribù.

3 ROSSO (CP), si focalizza su:
 il potere/azione; l’affermazione di sé per dominare gli altri e la natura, il controllo, il piacere sensoriale immediato; evitare la vergogna.

4 BLU (DQ), si focalizza su: 
la stabilità/ordine, l’obbedienza per guadagnare una ricompensa dopo; significato; scopo; certezza, la Verità, la ragione per vivere e morire.

5 ARANCIONE (ER), si focalizza su:
 l’opportunità/successo, è in competizione per raggiungere influenza, autonomia, dominio della natura, la conoscenza e comprensione di sé.

6 VERDE (FS), si focalizza su:
 l’armonia, l’empatia, unirsi insieme per la crescita reciproca, consapevolezza; appartenenza; spiritualità e consapevolezza.

7 GIALLO (GT), si focalizza su:
 l’indipendenza/autorealizzazione; preparare un sistema di vita sostenibile, consapevole, le grandi domande, ha lungimiranza.

8 TURCHESE (HU), si focalizza su: 
una comunità globale senza sfruttamento; comprensione delle energie vitali; sopravvivenza della vita su una terra fragile.

Ripeto, sono modi di pensare che le persone sviluppano, se vuoi software, non tipi o categorie di persone.

Varrebbe la pena approfondire la cosa,  ma questo è un blog, meglio fare cose semplici e immediate. Se la cosa ti sembra interessante leggi l’estratto o meglio ancora il libro. Poi c’è la giornata introduttiva, dove ti spiego la metodica e non devi nemmeno leggere.

Nel frattempo ti chiedo.

  • Quali sono i livelli che tu hai sviluppato e usi di più?
  • Sono utili in questo momento?
  • Nel mondo che vivi, con i suoi problemi e opportunità, ne servirebbe un altro?

Non so come andrà a finire il teatrino della politica. Una cosa è certa, con questo metodo capisco meglio perché fanno quello che stanno facendo, e non mi piace per nulla.

Dobbiamo avere gli strumenti necessari. Se lasci che siano gli altri ad averli sei nelle loro mani.

E al mio ER/arancione la cosa piace poco. Pochissimo!

Buona settimana.

Claudio

P.S. Ti ricordo per l’estratto del libro clicca qui. Per la giornata introduttiva clicca qui.