Le 3 cose che tutti noi dovremmo saper fare bene

By 25 Luglio 2019Blog

Qualunque sia il tuo lavoro devi sempre fare meglio. Sia perché lo vuoi, perché ci tieni a ciò che fai. Sia perché la tua azienda e il mercato lo richiedono. La scelta di migliorare è sempre una ottima scelta! Inoltre chi non migliora, peggiora. Il mondo si muove in continuazione e la differenza nella capacità di ottenere risultati, quasi sempre la fa la fame. Per alimentare la tua fame, cioè la tua motivazione, è necessario aggiornare il software di tanto, rivedere le priorità, gli obiettivi e fare un check su valori e scopo per capire se sei ancora allineato e se ciò che pensi di volere è davvero ciò che vuoi.

La motivazione infatti cambia con te, con i tuoi valori, con le tue priorità. Individua ciò che ti motiva maggiormente in questo momento e troverai la forza per far crescere le tue competenze. E quando si parla competenze, quali sono quelle più importanti? Io penso che chiunque abbia a che fare con le persone, dai colleghi di ufficio ai fornitori, dai clienti agli studenti, debba svilupparne tre specifiche.

Ecco quindi le 3 cose che tutti noi dovremmo saper fare bene:

  1. Capire come le persone ragionano: come raccolgono le informazioni e come le organizzano. Ecco perché negli ultimi 25 anni ho studiato PNL: la Programmazione Neuro-linguistica  ti aiuta a capire come le persone ragionano. Ti fornisce gli strumenti necessari per capire come le persone organizzano la propria mappa del mondo, come prendono le informazioni e cosa tengono a mente della loro esperienza: le cose alle quali danno valore. Conoscere questi meccanismi è utilissimo per farsi aiutare dalle persone a comprendere come comunicare meglio con loro. E non c’è nulla di più efficace di una comunicazione personalizzata.
  2. Perché le persone fanno quello che fanno: quali sono cioè le loro motivazioni, cioè i motivi per fare ciò che fanno. Secondo me in questo campo la metodica migliore e più completa sono le Dinamiche a Spirale : certamente all’inizio non sono facilissime ma con il tempo diventano sempre più utili e semplici grazie all’utilizzo. Anthony Robbins le conosce e le utilizza da quasi vent’anni, John La Valle braccio destro di Richard Bandler le ha studiate perché ne riconosce la validità. Il 6 Ottobre organizzerò una giornata introduttiva dal vivo! Partecipa: è la migliore occasione per vedere le Dinamiche a Spirale in azione!
  3. Ciò che si può fare per aiutare a pensare in modo diverso: una volta che hai capito come pensano le persone e perché fanno quello che fanno, se hai il cosa hai il tris fondamentale per creare la motivazione in te e negli altri. E la capacità di aiutare le persone a pensare in modo diverso la ottieni attraverso il Coaching. Ed è proprio per questo che ho creato il Coaching secondo Claudio Belotti  . Io lo faccio attraverso il mio metodo originale “One Hand Coaching” e quando ti iscrivi al corso avrai accesso a un corso esclusivo al portale sul mio metodo. Le Coaching skill, oggi, sono tra le capacità più importanti da possedere nella vita e in particolare in ambito lavorativo.