La differenza fra il sogno e la realtà

By 27 Ottobre 2019Blog

Qual è la differenza fra il sogno e la realtà? Il sogno di solito è più bello, più luminoso, ricco di dettagli e pieno di sensazioni positive, di benessere e ispirazione. La realtà, che comunque non è la realtà in sé ma ciò che provi tu rispetto a ciò che accade, di solito ha colori meno brillanti e i dettagli sui quali ti concentri spesso non sono i migliori.

Perché accade questo? Perché fortunatamente i sogni sono una cosa diversa dalla realtà. Dico fortunatamente perché il sogno è l’ispirazione, la pratica è poi la realtà. Serve impegno e costanza per trasformare un sogno in qualcosa di reale. Se tutti potessimo trasformare ogni sogno in realtà, ci sarebbe una inflazione di sogni realizzati e ci abitueremmo subito.

La differenza la fai quando passi all’azione. Come dice il mio maestro Anthony Robbins “è nei momenti di decisione che si forma il tuo destino”. Per creare il cambiamento che desideri, devi fare tre cose: elevare i tuoi standard, trasformare i tuoi “potrei” in “devo” o meglio ancora in “voglio” e aggiornare il modo in cui pensi a te stesso. Quando decidi di alzare i tuoi standard e vuoi qualcosa con tutto te stesso, sei pronto per portare la tua vita al livello successivo.

Si tratta di mettere qualcosa di extra nell’ordinario. Ecco come:

Alza i tuoi standard: per ottenere un miglioramento costante nella tua vita, devi elevare i tuoi standard. Gli standard che definisci per te stesso fanno tutta la differenza tra ottenere risultati soddisfacenti e ottenere risultati straordinari. Trasformi la tua vita nel momento in cui innalzi i tuoi standard e decidi cosa non fa più per te, quali persone inquinano la tua esistenza e quali la migliorano. Decidi consapevolmente che esiste uno standard più elevato per te e perseguilo.

Passa da “potrei” a “devo” o meglio ancora a “voglio”: chiunque realizzi qualcosa di grande nella propria vita lo ha deciso consapevolmente. Il successo non si programma ma certamente si prepara, con dedizione, passione e tenacia. Quando ti obblighi a fare qualcosa, trovi un modo. Quando lo vuoi con tutto te stesso, lo crei il modo. Come fai? Ascolta le tue emozioni, ti dicono ciò per cui sei disposto a buttare il cuore oltre l’ostacolo. Per essere straordinario, devi credere all’impossibile e avere la voglia di crearlo.

Aggiorna il modo in cui pensi a te stesso: ogni fase della vita è come una corsa. A volte c’è un bel terreno liscio, altre volte è fango e pozzanghere. E’ molto divertente e si finisce con lo sporcarsi. A quel punto l’unica cosa da fare, è lavarsi e pulire bene l’attrezzatura prima di ripartire. Di ogni corsa tieni il ricordo e l’esperienza e lasci andare tutto il resto. Così nella vita, di tanto in tanto ripensa a chi sei. Sei chi pensi di essere? O qualcosa è cambiato? Dieci anni fa avesti litigato per ottenere ragione, oggi vuoi solo che le cose siano fatte bene, nel modo migliore per tutti. Diresti ancora che sei una persona litigiosa? Aggiorna chi sei, potresti avere già ottenuto il miglioramento che desideri.