was successfully added to your cart.

Il mindset di Bezos.

By 31 Maggio 2018Senza categoria

A fine gennaio in una dichiarazione congiunta Amazon, Berkshire Hathaway, e JPMorgan hanno annunciato l’intenzione di lanciare una azienda indipendente con un profilo no-profit che offra servizi sanitari ai propri dipendenti, qualcosa di molto più grande di una semplice iniziativa di welfare aziendale.

In conferenza stampa Jeff Bezos ha spiegato i motivi che hanno spinto le tre aziende a intraprendere questa strada: “Il sistema sanitario è complesso e affrontiamo questa sfida con gli occhi aperti sul grado di difficoltà nell’ottica di ridurre il carico della spesa sanitaria per l’economia e migliorando nel contempo il servizio per i dipendenti e le loro famiglie. Per il successo di questa impresa sono richiesti esperti di talento, una mente da principiante e un orientamento a lungo termine.”

Credo che qui le notizie di rilievo siano sostanzialmente due: la prima è nella volontà di cambiare le regole del gioco, di essere realmente disruptive – dirompente – costruendo valore, sociale e imprenditoriale. La seconda è nel mindset mostrato da Bezos, in una semplice frase: una frase con la quale ha riassunto perfettamente tutte le caratteristiche del successo imprenditoriale.

Vediamo insieme le caratteristiche del successo di una impresa secondo Jeff Bezos:

Esperti di talento: per raggiungere il successo imprenditoriale è necessario circondarsi di persone che sappiano quello che fanno ma che non siano semplici esperti, fuori dal mondo e lontani da tutti in azienda. Devono essere veri talenti, capaci di lavorare insieme – tra loro e con gli altri – con competenze tecniche e capacità umane sviluppate. La qualità (e le qualità) pagano sempre.

Una mente da principiante: gli esperti, anche quelli di talento, potrebbero pensare di tanto in tanto di sapere già tutto e avere tutte le risposte. Ecco, una mente da principiante mi ha ricordato molto il passaggio più famoso del discorso di Steve Jobs alla Stanford University: siate affamati, siate folli. Il principiante desidera ardentemente fare ciò che fa, non teme di sbagliare perché sa che questo porta apprendimento e quindi è aperto alla sperimentazione perché non dà nulla per scontato.

Un orientamento di lungo periodo: come già affermato chiaramente nell’insieme di principi che Amazon stabilisce per i propri manager: “Pensare a lungo termine e non sacrificare il valore di lungo periodo per i risultati a breve termine”. E in questo principio la parola chiave è valore. Il valore vince sempre sul risultato. Chi produce valore – anche nel breve termine – ha costruito qualcosa rispetto a chi punta solo a conseguire risultati economici.