Gestisci lo stress focalizzandoti su attenzione, energia e identità

By 27 Giugno 2019Blog

I periodi di stress sono inevitabili ma attraverso le tue azioni e le tue scelte puoi evitare che ti sommergano. La gestione dello stress è come fare surf. Nella stessa situazione puoi essere sulla cresta dell’onda o arrivare a riva travolto dall’acqua. Ciò che fai in situazioni di stress fa la differenza.

Il modo in cui gestisci le situazioni stressanti – scadenze ravvicinate, il lancio di un nuovo prodotto, l’organizzazione di un grande evento, un debutto assoluto – fa tutta la differenza fra un successo e un fallimento. La gestione ottimale dello stress infatti permette di ridurne gli effetti sul fisico e sulla mente. Inoltre con una complessiva gestione dello stato riesci a ottenere il meglio dalle emozioni collegate a questi eventi.

Livelli elevati di stress riducono sostanzialmente la produttività e la lucidità. Lo stress è una risposta naturale al pericolo, e non è stato progettato per farci ammalare o ucciderci. In effetti, a volte offre la spinta necessaria per ottenere il risultato. Lo stress e l’adrenalina ti tengono in vita quando sei in pericolo. Tuttavia, dal momento che il pericolo che allarma la mente, soprattutto sul luogo di lavoro non è un predatore affamato bisogna far pulizia di certi pensieri e trasformare alcuni meccanismi.

Controlla solo ciò che puoi. Ci sono eventi che sono sotto il tuo controllo, altri che puoi influenzare e altri ancora sui quali non puoi incidere. Crea una lista di tutto ciò che ti viene in mente. Mentre ogni elemento viene in mente, chiediti quanto controllo hai in questo momento. Potresti essere preoccupato che un dipendente non possa svolgere un lavoro in tempo, o che una prospettiva promettente non possa venire. Chiediti se, in questo preciso momento, hai il controllo sul risultato. Una volta fatto agisci sulle cose che puoi controllare e su quelle che puoi influenzare. In questo modo avrai molto meno tempo per pensare alle cose che non puoi controllare.

Prendi una pausa. Quando ti senti sopraffatto, può sembra controintuitivo rallentare, eppure è la cosa migliore che puoi fare. Respira, ristruttura i tuoi pensieri negativi come se potessi trarre il meglio da ciascuno di essi, visualizza le opportunità e suddividi il lavoro. Sarai molto più efficace sul lavoro e rilassato a casa. 

Ricorda qual è il tuo cliente ideale. Ci sono momenti in cui imprenditori e professionisti sono così ansiosi per il proprio business da prendere qualunque contratto ad ogni costo. Magari è un periodo un po’ di magra e si pensa che limare i prezzi o accettare compromessi sia la soluzione. Non lo è. Bisogna mantenere la barra dritta e seguire la propria strada. Accetta solo il tuo cliente ideale e comunica in modo adeguato per attrarlo: se sei il migliore nel tuo campo, se la tua azienda è leader del settore, non accettare nulla di meno e comunica con più forza il valore del tuo brand.