Ciò che serve per una leadership salda

By 1 Ottobre 2019Blog

Quando parliamo di passaggio generazionale è importante innanzitutto far chiarezza su quelle che sono le competenze più importanti che i leader dovrebbero sviluppare se vogliono migliorare costantemente la propria leadership in azienda. Poi concentrarsi su perché è importante dare la priorità ad alcune competenze rispetto ad altre.

Ogni azienda infatti attraversa diversi stadi nel corso della sua storia. E ad ogni stadio sono necessari differenti stili di leadership. Questo ce lo insegnano le Dinamiche a Spirale e ti ricordo che domenica 6 ottobre farò un’intera giornata dedicata a questa straordinaria metodica nella quale potrai apprezzare a pieno tutto il suo potenziale.

Le competenze più importanti di un leader sono costanti. E soprattutto nei passaggi generazionali devono essere valorizzate più possibile. Fra tutte quelle che è necessario possedere ce ne sono 5 che vanno curate nel tempo e aggiornate:

Comunicazione: i grandi leader lavorano costantemente sulle proprie abilità di comunicazione. Che siano abilità di negoziazione o di personal branding. Sia che si tratti di comunicare con sé o con gli altri, lo studio continuo è l’unica risposta.

Ascolto: l’ascolto è una abilità chiave di ogni leader. In PNL l’ascolto si può intendere in maniera estensiva come una abilità di calibrazione. Ascoltare significa sintonizzarsi sulla frequenza dell’altro e comprendere cosa vuole comunicare, nel modo in cui sta comunicando.

Creatività: la creatività spesso si atrofizza quando si svolgono compiti ripetitivi ogni giorno. Proprio come un muscolo è importante esercitare le proprie capacità di pensiero creativo. Il modo più semplice è impegnarsi a trovare sempre almeno due o tre soluzioni differenti a un problema e non fermarsi alla prima.

Positività: essere positivi non significa illudersi che tutto andrà bene. Ognuno ha delle brutte giornate o attraversa una crisi ​​nel proprio lavoro. Rimanere motivati ​​e positivi è essenziale per un buon leader e il modo migliore per farlo è avere fiducia nelle proprie capacità. Chi crede nella propria efficacia resta motivato e sa che troverà un modo per farcela, qualunque cosa succeda.

Responsabilità: la respons-abilità è la capacità di dare risposte. E’ una abilità chiave per ogni leader. Un leader si assicura di essere il primo quando c’è da fare e che ognuno dei tuoi collaboratori e dipendenti sia responsabile di ciò che sta facendo. Dà feedback sul lavoro. Esprime apprezzamento o critiche, in ogni caso ci mette la faccia e la sua parola.

Se ti interessa approfondire come gestire lo stadio attraversato dalla tua azienda in questo momento, ti invito a leggere il mio nuovo libro, pubblicato da Roi Edizioni: “Gli Stadi del Successo”. Puoi scaricarne qui un estratto gratuito.