Ciò che dici e ciò che fai (può fare la differenza)

By 24 Settembre 2019Blog

Quello che dici è importante. Come lo è ciò che fai. Quando fai ciò che dici – e lo fai prima degli altri – acquisisci una importante qualità da leader. Un leader infatti è tale perché ispira le altre persone e lo fa attraverso l’esempio. Serve la capacità di mostrare agli altri la via. Anche se sembra difficile; soprattutto se lo sembra. Perché magari alla fine non lo è.

Un ottimo modo per ispirare le persone infatti è quello di credere in sé stessi. E questo è il secondo passo, per essere un leader autentico. Attraverso i tuoi gesti e le tue parole puoi aprire una finestra enorme sulla tua identità, sui tuoi valori e sul tuo scopo. Infine, il terzo passo per la leadership è quello di creare un ambiente aperto al feedback e al confronto. Un ambiente nel quale le persone possano sentirsi al sicuro e dire la propria idea: l’obiettivo di ogni leader infatti non è quello di creare followers, seguaci, ma di creare altri leader.

Le parole e le azioni, in azienda come in famiglia, possono modificare in un attimo situazioni anche ferme da anni. Bisogna innanzitutto volerlo. Poi impegnarsi attivamente. Nel mio ultimo libro “Gli Stadi degli Successo” ti spiego come analizzare lo stato della tua azienda e capire come l’ambiente, i comportamenti, il focus, la vision e la mission aziendale possano essere influenzati per raggiungere lo stato di massima efficacia: il Prime.

Un libro per imprenditori, per Business Coach e per dipendenti che intendono essere agenti del miglioramento e della crescita che vogliono cambiare in senso positivo l’azienda per la quale lavorano. Ne puoi scaricare un estratto da QUI

Per passare subito all’azione e mettere in campo parole e azioni efficaci, ti offro 3 consigli pratici (più uno):

Mostra la direzione. Un leader dovrebbe avere sempre una mappa mentale ben chiara. Magari non conosce la via o l’indirizzo preciso dove andare ma conosce bene la direzione. Il tuo team deve sapere che sai dove state andando e si attiverà per far in modo di arrivarci nonostante i problemi che potrete incontrare sul percorso.

Ricorda i vostri valori. Ogni team, ogni squadra, ogni azienda o famiglia ha dei valori condivisi. Tienili bene a mente in ogni scelta che fai e nel ricordarli agli altri ricordali anche a te stesso. Questo sarà molto utile sia per tenere alta l’efficacia del gruppo di lavoro sia per la soddisfazione che otterrete da ogni risultato raggiunto. Il vostro gioco, le vostre regole, le vostre vittorie.

Sprona a far meglio. Il che non significa essere cronicamente insoddisfatti. Una delle parti più difficili e cruciali della leadership è quella di spingere il tuo team a uno standard più elevato di quello che hanno. Ciò significa congratularsi con loro quando fanno bene ed evidenziare quando non sono all’altezza del loro potenziale. Attenzione: questo significa anche essere sincero con te stesso e ammettere per primo quando non sei all’altezza degli standard che hai fissato. E lavorare meglio per ottenere il risultato.

Infine, ricorda di rimanere sempre aperto con le altre persone fai sapere loro che sei interessato ad ascoltare prima che a parlare. Dai agli altri il permesso di condividere le loro opinioni e se non lo fanno autonomamente, chiedile esplicitamente. Lasciar passare sotto silenzio scelte importanti significa rinunciare a idee, punti di vista e miglioramenti, spesso fondamentali.