5 modi per permettere ai dipendenti di partecipare al processo decisionale

By 27 Giugno 2019Blog

Dare ai dipendenti la possibilità di partecipare? In molti casi può essere una ottima idea. Soprattutto se non lo hai mai fatto: sarà stimolante permettere anche a chi di solito non è coinvolto nelle scelte aziendali, un ruolo attivo e propositivo.

Spesso capita che molti problemi siano ignorati dalla direzione, gli audit interni spesso sono formali o standardizzati in questionari. Per permettere ad ogni persona di dare il meglio e ottenere più risultati in azienda è fondamentale creare vera condivisione, dare veri stimoli.

Ci sono alcune attività che è possibile svolgere per ottenere questo risultato. Vediamo insieme quali sono le 5 attività più efficaci per coinvolgere i dipendenti nel processo decisionale:

  1. Rendi ogni riunione di grandi gruppi partecipativa. Stabilisci dei limiti orari in modo che tutti abbiamo la possibilità di parlare e per far sì che la riunione non duri ore ed ore. È uno spreco di tempo e denaro riunire le persone solo per annoiarle. Al contrario stimola la partecipazione attraverso domande mirate per raccogliere feedback, generare idee e risolvere problemi (anche i più banali).
  2. Utilizza il potere del gioco. Secondo Psychology Today [https://www.psychologytoday.com/intl/blog/feeling-it/201301/5-reasons-you-need-play-more?collection=160576], il gioco ha benefici significativi come aumentare la creatività e costruire relazioni. Nell’attuale ambiente di lavoro, dove spesso arrivano input da persone stressate, la possibilità dell’effetto domino è quasi una certezza. Il cattivo umore si diffonde rapidamente. C’è bisogno di molto più divertimento.
  3. Utilizza delle app di messaggistica. In azienda promuovere l’utilizzo di sistemi alternativi per la comunicazione può essere molto utile. Sicuramente parlarsi di persona è la soluzione più efficace. Quando non è possibile farlo, soprattutto se l’azienda è molto grande o disposta su più livelli o in più edifici, si ricorre al telefono o alle email. Se decidi di adottare una chat interna puoi aiutare i dipendenti a fare conversazioni più informali ed evitare l’incessante trillo del telefono che distrae e distoglie dal lavoro che si sta svolgendo.
  4. Crea creatività. Invoglia le persone a partecipare alla vita dell’azienda nella forma che ritengono più vicina alla propria inclinazione: un grafico su foglio di calcolo o una fotografia, una presentazione o un testo scritto. Un diorama con personaggi che aiutano il dipendente a realizzare la propria idea di azienda. Puoi indire un concorso o organizzare una giuria per la premiazione dell’opera migliore. Lascia che le persone esprimano il proprio potenziale.
  5. Fai formazione. In tante aziende vince la mentalità: se formo il mio dipendente e poi se ne va, ho sprecato dei soldi. L’altro lato della medaglia di questa idea è che se non lo formi e resta, forse è anche peggio. Ammettiamo che sia un giovane laureato: nel giro di pochi anni le sue competenze saranno datate e in un decennio – soprattutto in alcuni campi hi-tech – già obsolete. La formazione, di gruppo, in aula o in azienda, dal vivo con formatori preparati, coinvolgenti ed efficaci è la soluzione. Anche se sembra la descrizione di un corso Extraordinary, posso assicurarti che ci sono anche alcune altre aziende e altri formatori preparati e competenti sul mercato. In ogni caso, quando investi in formazione, scegli sempre il meglio.