Basta buoni propositi!

By 27 Luglio 2011Riflessioni

Oggi sono stato intervistato da una giornalista del Corriere della Sera. Un’altra bella emozione e soddisfazione grazie al libro (che è già in ristampa!).

Sabato 30 ci sarà un articolo sull’estate e volevano qualche indicazione per sfruttare al meglio questo momento dell’anno. Servono cose semplici, dirette, pratiche, mi hanno detto.

Più passa il tempo e più mi rendo conto che è quello di cui tutti abbiamo bisogno: cose semplici, dirette e pratiche.

Allora ho dato i miei consigli.

Primo: fermati. Lo dico anche nel libro, fermati e lascia riposare. In oriente consigliano di fermare la mente per lasciare sedimentare tutto. Come quando c’è dell’acqua mischiata a fango o sabbia. Se la lasci ferma diventa limpida. In vacanza fermati e prenditi il tempo di fare le cose che solitamente fai di fretta come: colazione il mattino, il caffè, leggere il giornale, fare l’amore …

Secondo: fai qualcosa che ti piace fare ma non fai più o fai troppo poco. Per me ad esempio è ascoltare buona musica. Lo faccio sempre, ma poche volte senza fare altro contemporaneamente. Prenditi il tempo durante le vacanze per ritornare a fare qualcosa così, ti aiuta a tornare alle origini. Un altro modo è fare qualcosa per il gusto di farlo. Cioè fai qualcosa non per i risultato ma per il processo. In altre parole prendi una vacanza dagli obiettivi.

Terzo: pensa a qualcosa che non va come vorresti nella tua vita. A questo punto la giornalista mi ha fatto notare che nel libro consiglio di focalizzarci sulle cose belle. Vero, corretto. Questo non toglie che voglia risolvere quelle brutte. Pensare in positivo non consiste nell’ignorare cosa non va perché guardo a cosa va, consiste nel credere di poter risolvere o migliorare le cose.

Una volta identificato la cosa che non ti soddisfa prendi una decisione. Decidi di fare qualcosa, una cosa. Anche piccola ma falla. Il modo migliore per perdere autostima sono i “buoni propositi”, le cose che dovremmo fare e non facciamo. Decidi e fai, questo ti aiuterà. Basta decidere di: spegnere la TV una volta ogni tanto, non guardare lo smartphone di notte, organizzare una cena a casa ogni tot, fare 15 minuti di stretching tutti i giorni …

Credimi non servono grandi buoni propositi, servono piccole decisioni con azione.

È arrivato il momento di smettere di fissare obiettivi e di iniziare a produrre risultati. Funziona molto meglio. Poi se vuoi venire a fissare obiettivi con me ti aspetto a settembre.

Il libro è sempre scontato al 40% su amazon.it il Corriere della Sera di sabato purtroppo no.

Buona estate!

Claudio