was successfully added to your cart.

3 pratiche (più una) che possono aiutarti ad essere felice

By 5 Ottobre 2018In evidenza

Ci sono abitudini che possono migliorare la nostra vita. Sono quelle buone pratiche che ogni giorno contribuiscono a dare valore al nostro tempo, rendono più forti i legami e ci permettono di apprezzare maggiormente l’esistenza che conduciamo.

Sono pratiche semplici ma attuarle giorno dopo giorno non è facile e richiede impegno, dedizione e soprattutto volontà. La volontà di sfruttare a proprio vantaggio i benefici della felicità, della scelta della giusta mentalità e abituando letteralmente la propria mente a diventare più felice e più ottimista.

Vediamo allora con l’aiuto delle parole di grandi maestri quali sono queste tre pratiche (più una) che possono aiutarti ad essere felice:

Credo che la compassione – dice il Dalai Lama – sia una delle poche cose che possiamo praticare in grado di portare felicità immediata e a lungo termine. Il tipo di felicità che ti rimane addosso per il resto della tua vita, proprio come un’illuminazione”. E da questo punto possiamo partire (e ripartire) ogni giorno tutti quanti. Abituati ad essere compassionevole, è la cosa migliore che tu possa fare.

Il segreto della felicità terrena – scrive il maestro Kriyananda – è fluire con grazia insieme al cambiamento. Lascia che ogni cosa vada e venga liberamente. Tutto passa: le persone, gli eventi, il tempo la vita stessa. Impara ad accettare gioiosamente ogni nuova esperienza”. Accetta ogni esperienza e cercane una ogni volta che puoi. L’esperienza è tutto ed è anche l’unica cosa che possa comprare il denaro che ti lascerà qualcosa di duraturo e profondo. Se hai dubbi su come spendere il denaro, compra esperienze.

Scrive Lao Tze: “I legami più profondi non sono fatti né di corde, né di nodi, eppure nessuno li scioglie”. Ecco, l’amicizia è quel tipo di legame. Coltivala. Non serve avere 5000 amici, ne bastano una manciata. Quelli che puoi contare sulle dita di una mano e che desiderano quanto te tenere vivo questo sentimento. Avere buoni amici è una delle forme più alte di felicità.

Infine, la pratica più importante. “Tieni chi ami vicino a te – scrive Gabriel Garcia Marquez – digli quanto bisogno hai di loro, amali e trattali bene, trova il tempo per dirgli “mi spiace”, “perdonami”, “per favore”, “grazie” e tutte le parole d’amore che conosci”. Trova il tempo per dire grazie. E non solo alle persone che ami. Trova il tempo per far posto alla gratitudine nella tua vita. Sii grato al tuo corpo, quando ti sostiene e quando si ammala. Sii grato per ciò che hai e per chi sei. Nulla è scontato. Sii grato, ogni giorno.

Oggi hai già pensato per che cosa sei grato?