3 modi (più uno) per gestire il tuo stato ed essere mentalmente più forte

By 12 Febbraio 2019In evidenza

I cambiamenti in atto oggi sono talmente grandi e rapidi che molte persone fanno fatica a comprenderli e a farvi fronte. A volte manca proprio il tempo per dedicarsi a una attività di riflessione e comprensione della propria realtà. La PNL ci dice che la nostra esperienza deriva dalle emozioni che associamo agli eventi che viviamo. Ciascuno di noi quindi ha in ogni momento la possibilità di migliorare la propria esperienza, modificando gli input che riceve dall’esterno.

È la differenza (che fa tutta la differenza) tra farsela prendere bene e prendersela a male. E tu hai questo potere.

A tutti infatti è capitato qualche momento di smarrimento nella vita. Un periodo nel quale si era persa un po’ la bussola e si vagava senza una direzione precisa. In questi periodi si è facili prede di ansie e paure. Le statistiche oggi ci dicono che sempre più persone ricorrono sempre più spesso all’utilizzo di ansiolitici per il trattamento di un disturbo d’ansia conclamato. Da Coach so che è possibile e molto importante agire prima che questa diventi una patologia per la cura della quale è necessario rivolgersi a un terapeuta.

Si tratta di lavorare sulla propria forza mentale, allenarsi per mettere nella giusta prospettiva la vita e puntare al raggiungimento del proprio benessere psicofisico.

Ci sono alcune strategie che puoi mettere in atto per superare l’ansia più comune, quella fisiologica che puoi provare prima di un esame o un colloquio, una presentazione o che possono sperimentare i tuoi figli prima di un compito in classe. Si tratta di gestire il tuo stato emotivo ed è possibile farlo in diversi modi. Vediamone insieme tre (più uno):

  1. Stai dritto: per liberarti rapidamente dall’ansia non c’è metodo più efficace del cambiamento di postura. Alzati, tira indietro le spalle, pianta i piedi in modo uniforme e largo e apri il petto. Poi fai un bel respiro. Secondo lo psicologo Tamar Chansky infatti “quando siamo ansiosi, proteggiamo la parte superiore del nostro corpo – dove si trovano il cuore e i polmoni – curvandoci”. Se mettiamo in atto un comportamento opposto possiamo suggerire al nostro cervello che non c’è nulla da temere, anzi che siamo nel pieno delle nostre facoltà.
  2. Fai qualcosa di divertente: proprio come si fa con un bambino agitato, cerchi di distrarlo. Guarda un video divertente sul tuo smartphone o guarda qualche vignetta divertente. Puoi farlo in modo strategico, ad esempio, seguendo pagine che pubblicano post umoristici sui social network. Il motivo è semplice: come dice il grande Richard Bandler “se puoi ridere di qualcosa, allora puoi cambiarla”. Quando riesci a ridere in una situazione di ansia, anche se il contenuto della risata è slegato dalla ragione dell’ansia puoi alleviare rapidamente la sensazione. Se riesci a ridere del motivo dell’ansia, ancora meglio: l’effetto ansiolitico sarà di ancora maggior durata.
  3. Fai una camminata veloce: l’esercizio fisico combatte l’ansia in modo efficace. In particolare, una camminata veloce cancella la tua mente e ti fa respirare più profondamente mentre l’ansia è intimamente legata alla respirazione superficiale. Anche questa strategia può essere applicata sia sul momento per scacciare un’ansia improvvisa, sia come strategia a lungo termine: gli studi dimostrano che chi si allena regolarmente migliora anche la propria capacità di gestire lo stato emotivo.

Infine, impara a usare le parole per cambiare l’etichetta a ciò che sta succedendo. Ci sono persone che quando si agitano pensano tutto il peggio possibile: se sentono il cuore che va all’impazzata arrivano a pensare che stanno per morire. Cambiare le parole, in questo caso, cambia tutto. Come insegno ai miei studenti nei corsi di public speaking quando senti l’agitazione che sale prima di andare sul palco, immagina che sia il tuo corpo che fa il tifo per te. Si scatena il cuore come la curva dello stadio, senti il ronzio nelle orecchie del tifo, sono tutti lì pronti a sostenerti a gioire con te e per te: vogliono vederti avere successo. Vai di fronte al tuo pubblico e dai soddisfazione al tuo tifoso più grande, il tuo cuore, perché non potresti essere più vivo di così.