3 modi più uno di sorridere allo stress.

By 5 Giugno 2018In evidenza

Diverso tempo fa, nel corso di una sessione di coaching con un cliente – manager di una importante azienda lombarda – stavamo lavorando sulla gestione dello stress e gli ho posto una domanda molto semplice:

tu cosa fai per divertirti?

Mi ha guardato come fosse sbarcato in quel momento di fronte a lui un alieno. Lui, manager molto preparato, capace di prendere decisioni a una velocità e un ritmo incredibile, non sapeva individuare cosa lo divertiva.

Questo mi ha dato uno spunto importante per fare una riflessione che forse può esserti utile: uno dei modi migliori per combattere lo stress è sicuramente quello di bilanciarlo attraverso un menù di attività che ti ricaricano di energie. Ho tre consigli (più uno) per trovare le attività che ti divertono e ricaricano:

1 Diventa il tipo di persona con la quale vorresti trascorrere del tempo.

Chi è la persona più interessante che conosci? Più divertente? Il più strano? Queste sono le persone con cui vuoi uscire perché rispondono a un tratto del tuo carattere, dei tuoi interessi o più semplicemente che rispondono a una tua aspirazione. Se non riesci a individuare da solo qualcosa che ti diverte, pensa a quello che ti diverte negli altri e usalo per ispirarti.

2 Diversifica le fonti di informazione.

Scegli giornali, siti e riviste che non corrispondono al tuo punto di vista. Non fossilizzarti su di un solo punto di vista, anche perché potrebbe non essere più quello che ti rispecchia davvero. Molto spesso diamo per scontato che le cose che ci sono sempre piaciute, ci piacciano ancora. A volte non è così… Scoprilo, esplora!

3 Fai quello che non faresti.

Corri il rischio di annoiarti! Vai a vedere un film che non vedresti, un concerto di una band che non conosci, prova un tipo di cucina che non hai mai assaggiato. Nella peggiore delle ipotesi, se il film è noioso, il concerto è lungo, la cucina non di tuo gusto… avrai una bella storia da raccontare e aneddoti per ridere della tua esperienza, in compagnia.

Infine ricorda che spesso le persone che non sanno come divertirsi sono semplicemente ferme sulla propria pigrizia. Cedono facilmente alla routine, alle abitudini, al comfort. Magari guardano la TV dopo il lavoro e passano su Facebook ore ogni giorno; quando conversano parlano del tempo e non hanno mai buone domande. La soluzione? Muoversi ed essere curiosi. Non temere di parlare con le persone, di uscire e scoprire cosa si dice in giro. Divertirsi non è un fine ma un mezzo per scoprire il mondo.