Mia figlia l’atro giorno mi ha chiesto “Papi, qual’ è stato il momento più bello della tua vita?”. Ho fatto fatica a risponderle. Però la sua domanda mi ha fatto pensare agli anni passati…

Mi è venuto in mente il periodo delle superiori, con le stagioni negli alberghi e i primi amori estivi. All’anno sul panfilo a girare il mondo. Poi improvvisamente è arrivata la cartolina della naja, un anno a far finta di essere massiccio nei paracadutisti. Dodici mesi interminabili che poi improvvisamente sono finiti.

L’anno in Inghilterra, 4 negli USA, iniziare con la formazione, conoscere Nancy e innamorarmi. Poi improvvisamente diventare papà…

Vedere le mie figlie nascere, poi improvvisamente accorgermi che una è già adolescente e fa gli occhi dolci ai ragazzi…

Sentire i bambini chiamarmi “signore” e vedere i miei capelli diventare sempre più grigi…

Accorgermi che nella formazione sono della “vecchia guardia”, e nel mondo Robbins un “senior” sia come titolo sia come anzianità di servizio…

Poi improvvisamente vedere le persone care attorno a te andarsene, o invecchiare, più velocemente di quanto vorresti.

Accorgermi che gli anni 80 e 90 sono passati da troppo tempo, lavorare con persone che non hanno visto Tardelli correre urlando verso la panchina (per non parlare del goal di Bettega all’Argentina poi campione del mondo).

Lo dicevano Steve Jobs e Jorge Borges, la cosa più bella della vita è che non è eterna.

All’inizio della tua esistenza, e per un bel po’, senti i più saggi dirti che la vita è fatta di attimi. Ti ripetono di vivere ogni momento e farne tesoro. Ti consigliano di creare ricordi, momenti magici… Lo dicono anche i grandi formatori, i Maestri Zen, i nonni…

Se sei bravo e/o fortunato come me, hai una vita ricca di emozioni e attimi straordinari. Non perché sei saggio, solo perché segui le tue passioni.

Se sei anche un po’ stupido, come lo sono stato io, pensi troppo spesso al futuro invece di vivere nel presente.

La domanda di Martina mi ha confermato che sono felice. Dei miei capelli grigi (che a detta di mia moglie mi rendono sexy, lo so che lo dice per farmi piacere ma io ci credo); dei miei anni passati, dei bellissimi innumerevoli ricordi e del futuro splendido che mi aspetta.

Me la sono goduta e continuo a farlo.

Grazie al tempo che passa, cerco di vivere sempre di più il presente perché so che improvvisamente tutto passerà veloce.

Ti consiglio di fare lo stesso, da oggi, poi improvvisamente passerà.

Love on ya!

Claudio

Post correlati

5 Risposte

  1. Patrizia

    Poi dopo i 60 anni qualcosa cambia.
    Non sai dire cosa, ma senti come se un giorno, come se in un preciso momento che non riesci a individuare, qualcosa si spezza, dentro.
    E allora incominci a impegnare le tue risorse per tenere insieme il tutto , e ti ripeti come un mantra le cose sagge e giuste che ti hanno aiutato a crescere e a cambiare negli anni precedenti.
    Ma hai l impressione che non funzioni più
    Così ti accorgi che la ricerca non è ancora approdata a sicuri lidi

    Rispondi
  2. Renee

    mi piace la tua onda di anima! Anche tua moglie ! Figuriamoci le Vostre Figlie! Vorrei conoscerVi meglio ! Ho un Libretto x Educare alla Genesi e alla PACE che vorrei experimentare con
    Voi!

    Rispondi
  3. MONICA

    tutto vero…parole che fanno riflettere e mi fanno capire che devo smetterla di pensare a quello che sarà…..vivo qui ….ora e sono felice di quello che sono e di quello che faccio …..delle persone che mi stanno accanto …. GRAZIE BUONA GIORNATA E W IL PRESENTE!!!!

    Rispondi
  4. Ivano

    Cosa darei per essere un decimo di te e della tua positività
    Forse te la vai anche a cercare
    Io purtroppo sto vivendo da parecchio una negatività e mi succede di tutto
    Sono un venditore e questo non va bene con la mia attività
    Mi piacerebbe molto partecipare ai tuoi corsi ma purtroppo le finanze date dal scarso lavoro non me lo permettono
    Comunque ti seguo sempre
    Sei un grande e ti invidio
    Ciao e buon wk

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata