Ieri ero a bordo piscina nella bellissima casa di Fuerteventura che alcuni amici hanno affittato. Sdraiato sul lettino prendevo il sole e leggevo il libro. Ad un certo punto mi sono reso conto che non bevevo da ore. Attorno a me c’era il deserto e non era una buona cosa aver passato tutta la mattina senza un sorso d’acqua. Ovviamente non avevo sete, quando sei disidratato il tuo corpo non ti manda il messaggio.

Mi sono alzato, sono andato in cucina e ho bevuto mezzo litro d’acqua tutta di un sorso. Finito il bicchierone, avevo una sete pazzesca! “A volte bisogna bere per capire che hai sete”, mi sono detto. Un concetto che conoscevo da tempo.

La frase detta mentalmente ha fatto partire una serie di associazioni di idee. Ho pensato a quando devi uscire da una stanza per capire che c’è aria pesante, o a quando devi vedere un Mac lavorare per capire che il tuo PC è lento …

Il ragionamento poi è andato alla vita in generale.

Ho passato undici anni a lavorare come un matto e mi sono dimenticato di quanto è bello stare con la mia famiglia e i miei amici. In quel periodo facevo poche vacanze e ora che ne faccio un bel po’ mi rendo conto di quanto sia bello prendersi del tempo per se stessi. Se non fosse stato per il regalo ricevuto dai miei ex colleghi sarei ancora sulla ruota del criceto.

Una mia amica (giuro che non sono io, grazie a Dio), dopo una lunga astinenza mi ha detto che si era dimenticata di quanto fosse bello fare l’amore con suo marito. Tralascio i commenti.

Facendo un po’ di stretching la mattina mi sono reso conto di quanto ero legato e di quanto sto meglio con pochi minuti di allungamenti. Lo stesso succede dopo una corsetta o una passeggiata.

Siamo veramente esseri straordinari. Ci abituiamo a tutto. Il problema è che ci dimentichiamo di quanto è bello stare bene e fare le cose che ci piace fare.

Per fortuna ci sono le vacanze dove possiamo fermarci per un attimo. L’augurio che ti faccio è di bere un po’ d’acqua così capirai che hai sete.

Poi assicurati di bere ogni giorno. Se non lo fai tornerai ad essere disidratato e non saprai nemmeno che il tuo corpo e la tua anima stanno urlando “dammi da bere!”.

Buona fine estate!

Claudio

Post correlati

7 Risposte

  1. Rolando Dini

    Claudio hai pienamente ragione!
    Spesso siamo talmente presi dalle 1000 e 1000 cose da fare durante il tram tram quotidiano che ci dimentichiamo di ciò che è veramente importante per noi !!!
    Manca la CONSAPEVOLEZZA su ciò che essenziale per noi e per la nostra VITA!

    Rispondi
  2. Elena Tagliaferri

    Grazie Claudio!
    Ogni volta che berrò un bicchiere d’acqua penserò a quante altre parti della mia vita hanno bisogno di attenzione.
    Grazie per questo dono.

    Elena

    Rispondi
  3. Anna Maria

    E’ vero, l’acqua è l’elemento più prezioso per la vita umana, sia chimicamente che simbolicamente (nascita e rinascita)e spesso andiamo a cercare chissà dove ciò che abbiamo a portata di mano, semplicemente, come bere un bicchier d’acqua.

    Rispondi
  4. Diego

    Io credo che la cosa più importante nella vita sia accrescere giorno dopo giorno la nostra consapevolezza di chi siamo, in modo che ogni sera quando appoggiamo la testa sul cuscino possiamo ripercorrere mentalmente tutto quello che abbiamo fatto nelle ore precedenti e dire: “Ne valeva la pena!”

    Rispondi
  5. Maffy

    Purtroppo l’essere umano si abitua a tutto e dimentica velocemente i naturali bisogni.
    In alcuni casi specifici potrebbe essere anche un bene…

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata